Tutte 728×90

Comune unico di Casali del Manco, dopo 20 giorni dal referendum ancora silenzio dalla Regione Calabria

Comune unico di Casali del Manco, dopo 20 giorni dal referendum ancora silenzio dalla Regione Calabria

Il Movimento Presila Unita chiama a raccolta privati cittadini, forze politiche e sociali per una mobilitazione pacifica e democratica. «In vista delle elezioni di giugno, tempi sempre più stringenti per la deliberazione del  Consiglio regionale. Si rischia di vanificare il voto popolare espressione di una straordinaria stagione  politica».

Nessuna deliberazione da parte del Consiglio regionale in merito al progetto di legge sottoposto a referendum consultivo, che aveva registrato, più di venti giorni fa, il favore dei cittadini per la nascita del comune unico di Casali del Manco.

Il Movimento Presila Unita non ci sta e in un comunicato diffuso ieri alla stampa prende posizione, chiamando a raccolta tutti coloro che hanno guardato con fiducia alla prospettiva del comune unico. Secondo il Movimento, si rischia di vanificare il responso popolare e, insieme ad esso, una «straordinaria stagione politica», segnata da un’eccezionale partecipazione di un’intera collettività, iniziata quattro anni fa con la raccolta di firme a sostegno del processo di fusione.

Le preoccupazioni si fanno ancora più pressanti, considerando che sono state fissate con decreto del ministero degli Interni per domenica 11 giugno 2017 le consultazioni per l’elezione diretta dei sindaci e dei consigli comunali.

«Invitiamo – si legge nella nota – quanti in questi mesi si sono impegnati nel processo di fusione, le forze politiche e sociali, i singoli cittadini che si sono recati alle urne a sostegno del SI, a far sentire la propria voce presso la Regione Calabria con una grande mobilitazione democratica e popolare a sostegno di una sola richiesta: i consiglieri regionali deliberino la costituzione del Comune di Casali del Manco». (Maddalena Perfetti)

Related posts