Tutte 728×90
Tutte 728×90
Tutte 728×90

Rende, Minelli è a un passo. Manca solo l’ufficialità

Rende, Minelli è a un passo. Manca solo l’ufficialità

E’ il secondo ingaggio fin qui messo a segno dalla società biancorossa, dopo l’arrivo di Awua (sempre dal settore giovanile dell’Inter). Minelli arriva con la formula del prestito.

Manca solo l’ufficialità e Alessandro Minelli vestirà la maglia del Rende nella nuova stagione 2018-2019. Il club di via Fratelli Bandiera ha raggiunto un accordo con l’Inter con la formula del prestito secco stagionale. Minelli, classe ’99, è un difensore centrale di 1,93 metri di altezza. In carriera ha giocato con le Primavere del Biscione e del Pescara. E’ il secondo ingaggio fin qui messo a segno dalla società biancorossa, dopo l’arrivo di Awua (sempre dal settore giovanile nerazzurro).

Per la difesa i dirigenti del Rende pensavano di ingaggiare anche Riccardo Gatti dell’Atalanta. La trattativa è saltata, come quella costruita per Tiziano Tulissi (militante nel club bergamasco). Di concerto, la dirigenza biancorossa sta valutando nuovi profili per i ruoli sopra citati. Tuttavia, è prolifico il canale con la squadra milanese guidata dal Suning. Infatti, il Rende avrebbe identificato un giovane centrocampista di cui se ne saprà di più nel fine settimana.

Di calciatori che hanno vestito la maglia del Rende, restandone fortemente attaccati, c’è Giuseppe De Brasi. Ieri l’ormai ex numero uno della porta rendese, nell’intervista rilasciata al nostro giornale, aveva dichiarato di non aver rinnovato il contratto con il club di Fabio Coscarella, senza chiudere la porta ad un’eventuale chiamata. Allo stato attuale, da Rende nessuno ha alzato il telefono. Certamente per la prossima stagione il tecnico Francesco Modesto ha deciso di puntare su Francesco Forte dando fiducia ad un pipelet del settore giovanile. Parliamo di uno tra Cassalia e Palermo, entrambi andranno in ritiro a contendersi un posto in squadra per la prossima stagione. (Giulio Cava)

Related posts