Tutte 728×90
Tutte 728×90

Macalli tuona: è allarme iscrizioni

Macalli tuona: è allarme iscrizioni

macalli_e_i_palloni_umbro.jpgÈ allarme iscrizioni nella “nuova” Lega Pro, la “vecchia” serie C. A dirlo è stato il presidente Mario Macalli. «Due squadre non si sono proprio iscritte, Martina e Castelnuovo, e almeno altre dieci sono a rischio». Problemi economici, ovviamente, alla base delle difficoltà. Nonostante questo «ci sono presidenti che continuano a comprare, andando anche contro la riforma che dovrebbe diminuire le rose per contenere i costi – ha spiegato Macalli – E poi ci sono quelli di alcune squadre promosse in B che adesso non vogliono pagarci la mutualità. Prima, quando erano con noi, si lamentavano invece del fatto che i club di A e B non la volevano pagare… Voglio vedere se un giorno torneranno da noi. La mia colpa di presidente è forse di non essere riuscito a far capire che dobbiamo rimanere uniti perchè abbiamo tutti gli stessi problemi – ha continuato – Questo concetto purtroppo non è riuscito a passare, non siamo riusciti a inculcarlo nella mente dei presidenti di società. Adesso siamo davanti ad una situazione molto difficile per molti, le iscrizioni potrebbero provocare un disastro, molti chiedono più tempo a dimostrazione che siamo davanti a un mondo economicamente ammalato. Io lo sto segnalando da tempo, ma le società pensano solo ad altre cose. Mi chiedo perchè io non abbia chiesto prima queste restrizioni sulla rosa e sull’età dei giocatori, ci sono società che ne hanno quaranta sotto contratto. Le società sono aziende e vanno condotte con un metodo opposto a quello usato sino ad oggi. E si tratta di dirigenti – ha concluso Macalli – che nelle loro attività private si comportano molto diversamente».

Related posts