Tutte 728×90
Tutte 728×90

L’11 agosto giorno utile per i calendari. L’Andria nel girone dei silani

L’11 agosto giorno utile per i calendari. L’Andria nel girone dei silani

Il Consiglio di Lega si riunirà lo stesso giorno in cui il Tar si pronuncerà sui ricorsi di Massese, Nuorese e Torres. Possibile che per quella data vengano diramati i calendari della Lega Pro.

foto_matarrese-abete-petrucci.jpgIl Consiglio Federale (nella foto a sinistra: Abete, Petrucci e Matarrese), preso atto della scomparsa dal mondo professionistico di Castelnuovo, Lucchese, Martina, Spezia e Teramo, ha provveduto così all’integra­zione degli organici di Lega Pro. Ancora però la situazione deve essere definita. Resta infatti da capire la sorte del Messi­na in relazione all’eventuale Lodo Petruc­ci e di Massese, Nuorese e Torres (non ammesse dai diversi gradi della giustizia sportiva) che ricorreranno con ogni pro­babilità al Tar. Anche il Manfredonia ha annunciato un ricorso al Tar contro Avel­lino e Lanciano, ma rischia in questo mo­do di violare la clausola compromissoria (non c’è stata la Camera Arbitrale) e di veder quindi giudicato il proprio ricorso inaccettabile. Per ora a fare festa sono otto. Cin­que società che entrano (o rientrano) nel mondo del calcio professionistico, in Se­conda Divisione. Le due neoretrocesse dalla C2, Andria (che farà parte della Seconda Divisione girone C insieme al Cosenza di Mimmo Toscano) e Rovigo, e tre provenien­ti dalla serie D, Sambonifacese, Colligia­na e Montichiari. Salgono in Prima Divi­sione, Pro Patria, Spal e Lanciano. Marte­dì è prevista la Commissione Disciplina­re in merito alla partita incriminata Po­tenza- Salernitana. Qualora anche a Messina, Massese, Nuorese e Torres non fosse consentita l’iscrizione, la Federazione provvedereb­be al ripescaggio di altre quattro forma­zioni. Graduatorie ufficiali e pubbliche non esistono, ma in base ai criteri noti (50 per cento per il risultato dell’ultima sta­gione, 25% per tradizione sportiva, 25% per media spettatori secondi dati Siae) sembra che abbiano buonissime possibili­tà di accesso Val di Sangro, Barletta, Piz­zighettone e Alghero. Per il “caso Messina” è questione di gior­ni se non di ore.
Sembra probabile che si aspetti l’11 agosto quando è prevista l’udienza del Tar (con Massese, Nuorese e Torres coinvolte), più difficile invece che si arrivi al 26, giorno del Consiglio di Sta­to (cinque giorni dopo è in calendario in­fatti la prima giornata di campionato), per convocare il decisivo Consiglio Direttivo di Lega. Non è escluso un allargamento dei gironi.

Related posts