Tutte 728×90
Tutte 728×90

Parisi: “La promozione è una corsa a quattro”

Parisi: “La promozione è una corsa a quattro”

Per il capitano partono in pole anche Gela, Aversa Normanna e Catanzaro. Sulla gara di Potenza: “Non c’ero, ma sono stato incollato al telefonino”

parisi.jpgI gradi di capitano non gli sono stati conferiti solo per anzianità, ma soprattutto per quella sua capacità a dialogare e comunicare con i compagni di squadra. Nello Parisi, nel frattempo, è già pronto all’ennesimo campionato da protagonista. “L’obiettivo lo conoscete tutti – dice – e non potrebbe che essere quello della Prima Divisione. Ce l’ha chiesto la società, ma soprattutto ce l’ha chiesto la nostra gente. Non possiamo deludere il nostro fantastico pubblico”. Rispetto a dodici mesi fa, la rosa è cambiata, è cresciuta ed ha acquistato maggiore tecnica. “L’anno scorso – ricorda –  si è scelto di allestire una compagine ruvida, fisica, che potesse schiacciare con il fisico gli avversari e che usasse il carattere quando le cose si mettevano male. Oggi invece ci presentiamo al via con un vestito diverso, più raffinato”. Ma le differenze non terminano qui e, anche nella preparazione di Spoleto, qualcosa è cambiato. “Abbiamo lavorato più sulla forza, sull’esplosività – confida – e a giudicare dalle prime uscite stagionali, è stata la scelta giusta dato che la squadra ha risposto alla grande”. A Potenza Nello ha usufruito di un turno di riposo, ma è stato incollato al telefonino per conoscere gli aggiornamenti in tempo reale direttamente da Mangiarano, beccato a più riprese dal pubblico di fede silana. “Vincere contro un club di categoria superiore è sempre motivo di soddisfazione – spiega -, se poi il passivo rifilato agli avversarsi è consistente come il nostro, beh… i commenti sono superflui. Anche nell’ultimo campionato siamo partiti a razzo ed abbiamo guadagnato un buon margine di vantaggio, spero proprio che la cosa si ripeta, anche perché ad inseguire si sprecano molte più energie”. Il Cosenza fa parte di quelle squadre che lotteranno per la vittoria finale del torneo e Parisi non ne fa mistero. “Oltre a noi – conclude – ci sono almeno altre tre squadre che possono prepotentemente dire la loro. A giudicare dal calciomercato, farei ben attenzione al Gela, all’Aversa Normanna e al Catanzaro. Contro i giallorossi sarà un match dai mille significati, a nome di tutti prometto ai nostri supporter che arriveremo a quel giorno caricati a mille”. Parola di capitano. Piero Bria

Related posts