Tutte 728×90
Tutte 728×90

Paletta duro con Di Marzio: “La sua è una caduta di stile, forse è colpa del sole d’agosto”

Paletta duro con Di Marzio: “La sua è una caduta di stile, forse è colpa del sole d’agosto”

Durante la conferenza stampa di stamattina il presidente risponde per le rime all’ex direttore sportivo, poi invita i tifosi ad acquistare il proprio biglietto in prevendita per evitare lunghe file ai tornelli. Sfumato il tentativo di posticipare la partita alle 17.

paletta__leone.jpgAl massimo esponente della società di Via degli Stadi non sono andate per niente giù le dichiarazioni rilasciate da Gianni Di Marzio ad un quotidiano locale lo scorso 17 agosto. Nell’articolo in questione, l’ex tecnico della storica promozione della stagione ’87-’88 non ha usato parole dolci verso l’attuale dirigenza rossoblù, arrivando a dire che “chi semina vento raccoglie tempesta”, riferendosi agli scontri di Norcia, generati a suo avviso da una mancanza di comunicazione con una parte della tifoseria. La conferenza stampa è iniziata intorno alle 11 e ufficialmente era stata indetta pro-forma: serviva al presidente per augurare a tutti buon lavoro in vista dell’imminente campionato ed effettivamente era iniziata secondo prassi. “Voglio sperare che anche per il nuovo ciclo – ha esordito Paletta  – organi di stampa, tifoseria e dirigenza navighino tutti nella stessa direzione. Avere delle opinioni contrastanti, a volte può fare bene, a patto che non venga meno il rispetto reciproco. Capisco perfettamente che è il gioco delle parti che porta a fornire delle argomentazioni diverse, ma soltanto perché viste da angolazioni differenti”. Sull’organico messo su da Mirabelli non ha espresso dubbi. “Il diggì – ha continuato – ha allestito ancora una volta una squadra di primo livello, non solo per capacità tecniche, ma soprattutto per le doti umane dei nostri calciatori. Ho avuto il piacere di rendermi conto di persona dei progressi di tutta la rosa e sapere che non esistono rincalzi, ma solo ragazzi l’uno all’altezza dell’altro mi ripaga abbondantemente dei sudori estivi”. Il presidente, infatti, ha operato fianco a fianco con il direttore generale sin dal mese di giugno, coadiuvandolo tanto nelle scelte amministrative quanto nel calciomercato. Finito l’excursus temporale, Paletta ha scelto di togliersi qualche sassolino dalla scarpa. “Non sono intervenuto all’epoca – ha spiegato tenendo in mano una fotocopia dell’articolo incriminato – perché avevo già pensato di allestire questo incontro. Non ho per niente apprezzato l’intervento del signor Di Marzio per un semplice motivo: non ci conosce. Sia ben chiaro che nessuno qui pretende delle scuse, ma vorremmo davvero che una persona dal palmares tanto ricco venisse ad incontrarci di persona. A mio avviso è stata una caduta di stila, chissà forse dovuto al caldo agostiano”. Parole dure quelle di Paletta alle quali però non ne seguiranno altre. Sembra infatti che l’attuale collaboratore del Queen’s Park Ranger non sia disposto a controbattere. Domenica però c’è il primo vero impegno e anche sull’esordio casalingo, il presidente ha dato delle indicazioni da girare ai tifosi. “Avevamo chiesto di posticipare l’incontro alle 17, ma nonostante il placet degli organi di controllo, la Lega ha detto no. Peccato. Invitiamo ogni tifoso a munirsi del tagliando il prima possibile onde evitare fastidiose code all’ingresso. I tornelli hanno una capacità di far passare 750 tifosi all’ora, pertanto saranno inevitabile dei disagi, anche perché si tratta della prima volta che Cosenza ha a che fare con i nuovi impianti”.    Antonio Clausi (foto Stefano Sicilia)

Related posts