Tutte 728×90
Tutte 728×90

Oggi l’Osservatorio decide se vietare la trasferta dei tifosi silani a Vibo

Oggi l’Osservatorio decide se vietare la trasferta dei tifosi silani a Vibo

Riunione in Viminale per decidere se vietare la trasferta di domenica dei cosentini a Vibo. Numerose restrizioni dopo quanto accaduto qualche giorno fa a Roma che ha visto protagonisti i tifosi napoletani.

battimani.jpgOggi pomeriggio è fissata la riunione dell’osservatorio delle manifestazioni sportive per cercare d’inquadrare le misure di sicurezza per il derby di domenica tra Vibonese e Cosenza. Da far conciliare le questioni relative all’ordine e sicurezza pubblica con quelle della Lega Calcio in merito all’orario di disputa della gara. Tra i punti all’ordine del giorno anche quello di vietare le trasferte ai supporters partenopei dopo i noti fatti di domenica scorsa a Roma. Ragion per cui dovrebbe continuare la linea dura del Viminale per quanto riguarda le partite a rischio.
In ogni caso ora arriverà un deciso giro di vite per le trasferte dei tifosi  napoletani mentre i cinque ultras (tre giallorossi e due partenopei) bloccati delle forze dell’ordine prima, durante e dopo la partita Roma-Napoli sono stati scarcerati, dopo la convalida dei fermi. La stretta sarà decisa nella riunione di oggi al Viminale dell’Osservatorio per le manifestazioni sportive presieduto dal ministro dell’Interno Roberto Maroni. Dal mondo politico sono arrivate richieste che vanno tutte verso la stessa direzione: tolleranza zero con chi trasforma il calcio in violenza, e misure più severe verso i teppisti, ”misure drastiche” com le ha definite il ministro Maroni. Le Ferrovie dello Stato hanno infatto calcolato in 500 mila euro i danni ai loro vagoni e la società Trambus in 60 mila euro quelli agli autobus usati per portare i tifosi napoletani dalla stazione Termini. Intanto la magistratura romana ha deciso di scarcerare i cinque ultras fermati domenica dopo un primo processo per direttissima. A partire da ottobre si svolgeranno i processi per ciascuno dei fermati. .La convalida dei fermi è stata dichiarata per i romanisti Giordano Corsi, accusato di aver rapinato un tifoso, Giovanni Corneli, sorpreso a sbarazzarsi di un martello, e Luigi Alberto Siccardi, trovato in possesso di due bombe carta. Analoga decisione è stata presa per i supporter azzurri Diego De Martino, trovato in possesso di un coltello, e Danilo Durevole, accusato di resistenza a pubblico ufficiale.

Related posts