Tutte 728×90
Tutte 728×90

Toscano accetta la sentenza: “Le porte chiuse erano nell’aria”

Toscano accetta la sentenza: “Le porte chiuse erano nell’aria”

Al termine della gara contro la Scafatese (vinta 5-0) il tecnico elogia i suoi per il passaggio del turno in Coppa Italia. E sulla gara di domenica: “La Vibonese è un cliente scomodo”.

toscano_da_impostazioni_in_campo.jpgVittoria e primo posto nel girone. Il Cosenza passa alla seconda fase di Coppa Italia al termine di un profiquo “allenamento” disputato contro la berretti della Scafatese (5-0 il risultato finale). L’occasione è servita al tecnico reggino per rodare le “seconde linee” in proiezione campionato. L’allenatore silano è sostanzialmente soddisfatto della prestazione dei suoi ragazzi: “Era importante riuscire a passare il turno per consentire a coloro che hanno poco spazio in campionato di disputare una partita con un tono agonistico elevato. Contro la Scafatese avevo chiesto di cercare il fraseggio con un solo tocco di palla e mi hanno accontentato. Sono contento di avere questa rosa ampia  con giocatori che possono occupare diversi posizioni in campo”. Inevitabile la domanda sulla prossima avversaria, la Vibonese: “Attenzione a questa squadra perché sarà una delle rivelazioni del campionato. Ha giocatori di categoria ed alla prima occasione ti punisce. Noi cercheremo di giocare a viso aperto con l’obiettivo di ottenere bottino pieno. Mi dispiace comunque disputare l’incontro a porte chiuse ma la cosa non mi sorprende dopo i fatti di Roma”.  (Massimo Mitidieri)

Related posts