Tutte 728×90
Tutte 728×90

Con Ambrosi e De Rose va in onda la gag. I due si divertono in sala stampa

Con Ambrosi e De Rose va in onda la gag. I due si divertono in sala stampa

Polpaccio stuzzica il compagno: “I portieri sono tutti dei mattacchioni, ma io lo sono di più”. Pronta la risposta del numero uno: “Pensa a giocare o te meno”.

polpaccioambrosi.jpg Un sorrisino ci scappa in ogni caso, inutile tentare di trattenerlo. Se davanti ai microfoni si presentano due come De Rose e Ambrosi, battute d’ogni genere sono più che lecite. Polpaccio mette in campo subito tutta la sua ironia e attacca, si fa per dire, il compagno di squadra. “Non c’è niente che invidio a Stefano – dice con lo sguardo vispo – anche perché l’unica qualità che mi è sempre piaciuta dei portieri è la ciutìa e di quella ne ho abbastanza”. Ambrosi gli dà una pacca sulle spalle e risponde per le rime. “Tu pensa a giocare bene – gli intima – altrimenti, come si dice dalle mie parti, te meno! Scherzi a parte, Ciccio è un ragazzo con un margine di miglioramento enorme, deve solo continuare ad impegnarsi come sta facendo”. Mimmo Toscano aveva annunciato la sua presenza tra i pali ieri contro la Scafatese, ma per tutti i 90 minuti è stato Cosenza il titolare. “Andrea è un calciatore di grande professionalità – spiega – e siccome i campani scendevano in campo con la Beretti, il mister ha pensato bene di dare visibilità anche a lui in una gara comunque importante ai fini del passaggio del turno”. Svelato l’arcano, il discorso cade immediatamente sul prossimo impegno di campionato e, da buon comunicatore, il numero uno di Fiuggi dà un parere prettamente tecnico. “Voglio chiarire subito che la Vibonese non è affatto una squadra di bassa classifica, perché con gli uomini che ha tesserato, può ambire ai play-off. Contro di noi metteranno in campo grinta e tenacia: è il nostro blasone che provoca tutto ciò. Vestire questa maglia può avere anche risvolti negativi, come quello che in ogni trasferta gli avversari giocano la partita della vita. Già domenica sera potremo avere le idee più chiare sul nostro ruolo lungo il torneo”. Gli fa eco De Rose che aggiunge: “Non avremo neanche il sostegno dei nostri tifosi e tutti sanno quanto ci sono d’aiuto nei momenti difficili”. Lo sanno anche loro, che almeno sperano di gustarsi il match davanti la tv.   (Antonio Clausi)

Related posts