Tutte 728×90
Tutte 728×90

I lupi si allenano, ma la mente è altrove

I lupi si allenano, ma la mente è altrove

Bernardi che domenica tornerà titolare dice :”Per me è derby doppio, ma senza tifosi sarà triste”. L’enfant prodige Danti replica: “Vinceremo per loro”.

bernardi_danti.jpgPensare al calcio giocato è difficile, ma Mimmo Toscano sta cercando di impermeabilizzare la sua squadra da quello che avviene in città. Riunioni, divieti e lamenti sono off-limits, almeno sul terreno del Sanvitino. Il tecnico deve badare a vincere la gara di domenica e per farlo sa che ha bisogno della massima concentrazione. Oggi pomeriggio ha fatto svolgere una seduta tattica con tanto di partitella a calcio-tennis. Ci sono ancora uno-due dubbi da sciogliere, ma grossomodo l’undici è cosa fatta. Partiranno dall’inizio gli stessi che hanno giocato dal primo minuto a Vibo, eccezion fatta per lo squalificato Morelli e l’infortunato Parisi. Nel ruolo di terzino sinistro il ballottaggio è tra Chianello e De Miglio, con quest’ultimo che dovrebbe avere l’ultima chance prima di una clamorosa bocciatura. Al centro della difesa agirà dinamite Moschella, mentre in avanti Polani è quasi certo del posto, ma alle sue spalle c’è Danti che scalpita. “Sto bene – confessa il furetto di San Giovanni in Fiore – e sono a disposizione del mister. Se riterrà opportuno impiegarmi dall’inizio bene, altrimenti aspetterò il mio turno”. L’enfant prodige ha acquistato notorietà dopo il gran campionato dello scorso anno, a tal punto che gli avversari in campo lo chiamano per nome. “Molti neanche li conosco – ride – ma sono cose che comunque fanno piacere”. L’assenza di un pubblico numeroso si farà sentire, ma Domenico si sente di promettere loro qualcosa di importante. “Vincerermo soprattuto per chi non potrà tifare per noi, la Vigor è una buona squadra, ma noi siamo più forti”. L’altra rivelazione della passata stagione è Bernardi che in questo periodo sta giocando meno. “Sono partito con l’handicap dell’infortunio – spiega – motivo per cui ho fatto più fatica degli altri a trovare il ritmo giusto. Ho parlato più volte con il mister e non esistono problemi di collocamento. Mi adatto a destra e sinistra, sia da ala che da terzino”. La Vigor è la squadra della sua città, ma a sentirlo non ne è tanto convinto. “Diciamo che è così, anche se io sono di Sambiase – conclude ridendo e ricorrendo ad un sano campanilismo -. Due anni fa saltai l’incontro, domenica ci sarò: darò il massimo perché per me è un derby doppio”. Se l’esito sarà quello di Cosenza-Bacoli…che ben venga!   (Antonio Clausi) 

Related posts