Tutte 728×90
Tutte 728×90

Galantucci e quel vizietto ritrovato

Galantucci e quel vizietto ritrovato

L’attaccante, dopo una stagione tribolata con la Vibonese, sta trovando gloria in maglia rossoblu. Per il “cobra” un avvio con il botto: tre gol in altrettante partite.  

galagol.jpgNel dire Cosenza capolista non puoi che pensare ai suoi gol. Pesanti come un macigno, essenziali per un primato solitario che riporta in auge i silani dopo anni di inferno. Alessio Galantucci, proviene da una stagione infelice vissuta con la maglia della Vibonese, ma in riva al Crati si sta rilanciando. Il “Cobra”, sulle colonne della Gazzetta del Sud, parla di questo splendido avvio di stagione. “Speriamo di continuare su questa strada. Stiamo lavorando bene e i risultati ci stanno dando ragione. A livello personale posso solo dire che sto facendo il mio dovere”. Qualcuno mette in discussione il gioco della squadra rossoblu. Ancora manca un po’ di brio ma il bomber tascabile non ha dubbi. “Credo che, soprattutto nell’ultima gara, abbiano influito le condizioni climatiche. Certo, se pensiamo che Ambrosi non ha effettuato un intervento degno di nota, possiamo dire senza ombra di dubbio che siamo una squadra che concede poco e che appena può sfrutta le occasioni che costruisce”. Galantucci, poi, a chi gli chiede se il Cosenza sia squadra da trasferta risponde senza remore. “Non credo. Il problema è che quando giochiamo al San Vito dobbiamo fare i conti con l’ostruzionismo degli avversari. In questo momento va bene anche soffrire e vincere. Questa squadra ha un grande gruppo capace di poter fare grandi cose”. All’orizzonte due trasferte insidiose: Manfredonia e Isola Liri. Sempre Galantucci. “Se ne usciamo indenni sono convinto che possiamo pensare seriamente a mantenere ben saldo il primo posto. Il fatto di essere primi è significativo. Abbiamo dato un segnale importante alle nostre avversarie”. Chiusura con dedica. “La vittoria nel derby di domenica è per tutti i nostri tifosi. La speranza è di averli presto al nostro fianco”.
RIECCO CANTORO. Questo pomeriggio al Sanvitino ci sarà anche Lucas Cantoro. L’attaccante, dopo aver risolto qualche problemino fisico, si metterà a disposizione di Toscano. L’argentino, giunto a Cosenza sabato scorso, sembra aver risolto tutti i problemi e già da giovedì parteciperà alle due porte.
AMICHEVOLE. Giovedì prossimo il Cosenza si allenerà sul sintetico del Marca per la “due porte” in famiglia. Questo per cercare di arrivare al meglio alla sfida di domenica a Manfredonia dove ci sarà l’insidia del campo in sintetico.

Related posts