Cosenza Calcio

Manfredonia penalizzato di un punto per irregolarità nell’iscrizione

La società del presidente Riccardi subisce un punto di penalità così come la Cisco Roma. L’Avellino (serie B) la più penalizzata. L’ultima speranza si chiama Corte di Giustizia.

tifosi_manfredonia.jpgC’è chi sussura che è andata bene così e che, forse, la maggior parte delle squadre eviterà la Corte di Giustizia. Ma andiamo con ordine. Tre punti di penalizzazione e 30.000 euro di ammenda per l’Avellino, un punto per il Treviso, per quanto riguarda la serie B. In Lega Pro, due punti di penalità per Juve Stabia e Venezia, uno per Manfredonia e Cisco Roma, tutti da scontarsi nella stagione sportiva 2008/2009. Queste le decisioni della Disciplinare, su deferimento del procuratore federale Stefano Palazzi, per ritardi e irregolarità al momento dell’iscrizione ai campionati. Prosciolte, invece, Pescara e Scafatese. Le società penalizzate possono fare appello alla Corte di giustizia.
INIBIZIONI E AMMENDE PER AVELLINO E TREVISO. La Disciplinare ha inoltre inibito per 10 mesi (con ammenda di 10.000 euro) l’amministratore unico dell’Avellino, Massimo Pugliese, mentre ha inibito per 6 mesi l’amministratore unico del Treviso, Ettore Setten. Con queste penalizzazioni l’Avellino passa a -2 in classifica, all’ultimo posto. Il Treviso, che aveva già avuto 3 punti di penalizzazione dalla Disciplinare lo scorso 31 luglio per violazione della clausola compromissoria, arretra a quota 1 dove raggiunge Vicenza e Frosinone.
Questa la nuova classifica di Lega Pro Seconda divisione girone C: Cosenza 9; Cassino, Sacaftese 7; Andria 6, Pescina, Catanzaro 5; Manfredonia*, Val di Sangro, Isola Liri 4; Gela, Aversa 3; Monopoli, Vibonese, Noicattaro, Barletta 2; Melfi, Igea Virtus, Vigor Lamezia 1.
* penalizzata di un punto per irregolarità nell’iscrizione al campionato

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina