Tutte 728×90
Tutte 728×90

Manfredonia-Cosenza: nell’ultimo precedente netto successo dei silani

Manfredonia-Cosenza: nell’ultimo precedente netto successo dei silani

I rossoblù ritornano al “Miramare” dopo 68 anni (finì 2-4). Nei tre precedenti: una vittoria, un pari ed una sconfitta. Con il tecnico D’Arrigo due precedenti e nessuna sconfitta.

formazione_cosenza_1939-40.jpgIl Cosenza ha giocato a Manfredonia tre volte alla fine degli anni trenta. Bilancio in perfetta parità con un pareggio ed una vittoria per parte. Il primo incontro nel campionato di serie C 1936-37, alla 21a giornata, il 28 marzo, sul campo neutro di Foggia per squalifica del terreno di gioco dei sipontini. 0-0 il risultato finale; migliori in campo, nella formazione rossoblu, il portiere Silingardi, applauditissimo per magnifiche e coraggiose parate compiute una di seguito all’altra e Sgubin, che ha favorevolmente impressionato per il suo gioco calmo e preciso e per due salvataggi effettuati a porta vuota. Alla fine del campionato, entrambe le squadre si posizionano a centro classifica con 28 punti. Nel campionato successivo (1937-38), sempre in serie C, il 17 aprile, alla terz’ultima giornata, netta sconfitta dei “lupi” per 4-1, con reti di Rinaldi al 16′, D’Albenzio su rigore al 26′, Carta al 37′, Niccolini su rigore al 66′ e ancora Carta al 78′. L’ultimo incontro nel campionato 1939-40 ancora in serie C; brillante vittoria dei silani per 4-2 (a sinistra la foto del Cosenza dell’epoca). Il 10 marzo, la squadra di mister Hansel passa due volte in vantaggio prima con Leonetti all’11’ e poi con Surra al 19′. La formazione pugliese reagisce e accorcia le distanze prima con Rinaldi IV al 24′ e poi con Giancaspro al 47′ su punizione dal limite. I sipontini, pensando di aver ormai ottenuto un risultato positivo, calano di molto la loro andatura permettendo così al Cosenza di afferrare il comando delle azioni e di portarsi nuovamente in vantaggio al 55′, aiutati anche dall’arbitro che non segnala un fuorigioco di Surra. La squadra biancazzurra, stanca, si lascia dominare e permette al Cosenza di realizzare la quarta rete con Leonetti al 68′. Al termine del campionato, il Manfredonia retrocede con soli due punti in classifica (2 pareggi e ben 26 sconfitte); il Cosenza, quart’ultimo con 20 punti, conserva la serie C. Due i precedenti con l’allenatore del Manfredonia, Francesco D’Arrigo (assente per squalifica al suo posto il vice Visconti): nel campionato 1997-98, Cosenza-Savoia 2-0. In Coppa Italia, il 13.08.2000, Pisa-Cosenza 0-0. (Ernesto Pescatore)

Related posts