Tutte 728×90
Tutte 728×90

Manfredonia-Cosenza: la sfida in cifre. Silani imbattuti in trasferta da 8 mesi

Manfredonia-Cosenza: la sfida in cifre. Silani imbattuti in trasferta da 8 mesi

La sfida di oggi al “Miramare” mette di fronte due squadre imbattute in questo avvio di stagione. In campionato, i biancocelesti non perdono in casa da 6 mesi mentre i rossoblù in trasferta dal 6 gennaio del 2008.

danti_esulta.jpgSei mesi d’imbattibilità contro otto mesi. Manfredonia-Cosenza è una sfida tra due squadre che attraversano un ottimo momento di forma e che vogliono dare continuità agli splendidi risultati sin qui ottenuti. Nell’analizzare i numeri dei pugliesi il dato più rilevante riguarda proprio l’imbattibilità interna. Il “Miramare” è inespugnabile da sei mesi. Era il 22 marzo del 2008 quando il Cittadella (poi promosso in B) riuscì a sbancare lo stadio pugliese con uno striminzito 0-1. Da quel giorno solo gioie per i delfini. Anche se va segnalata la retrocessione del Manfredonia dall’ex serie C1 (ora Prima Divisione) che, pur vincendo in casa all’ultima giornata della passata stagione, non è riuscita a salvarsi a causa della differenza reti (favorevole al Verona). Ma veniamo alla stagione attuale. Dopo tre giornate di campionato la squadra di D’Arrigo risulta essere prima nella speciale classifica delle vittorie esterne (4 punti in 2 gare) ed è la migliore difesa del torneo (nessun gol subito) insieme al Pescina. Di contro il Cosenza può consolarsi e non solo con il primato solitario in classifica. I rossoblù, infatti, non perdono in trasferta da otto mesi e quindici giorni. Era il 6 gennaio del 2008 quando l’Acicatena riuscì ad imporsi (1-0) su Parisi e compagni. Da quel momento il Cosenza in trasferta ha fatto incetta di punti. Ma non è solo questo dato che deve preoccupare il Manfredonia. Rispetto alla passata stagione, infatti, la squadra di Toscano ha tre punti in più (9) grazie all’en-plein messo a segno in queste prime tre giornate. Inoltre la difesa risulta essere la seconda migliore (un solo gol al passivo) insieme a Barletta e Scafatese. Infine, da segnalare che i mesi più prolifici per mister Toscano sono ottobre e febbraio (nella passata stagione conquistati 16 punti in 4 gare).
ULTIMISSIME. Il Manfredonia deve fare a meno per squalifica del suo allenatore D’Arrigo (in panchina andrà il vice Visconti) e di Bellucci. Il morale non è dei migliori dopo la penalizzazione arrivata in settimana (irregolarità nell’iscrizione al campionato). Dall’altra parte il Cosenza deve rinunciare al gioiellino Danti e al terzino Chianello rimasti a casa per infortunio. Rientra dall’infortunio capitan Parisi che farà coppia con Braca al centro della difesa. Queste le probabili formazioni.
MANFREDONIA (4-5-1): Pelagotti, Scarpitta, Bortell, Carrieri, Patti; Tartabini, Vitiello, Cerchia, Mandolino, Napoli; Giglio. Allenatore: Visconti
COSENZA (4-4-2): Ambrosi, Morelli, De Miglio, Braca, Moschella; Occhiuzzi, De Rose, Carli, Catania; Polani, Galantucci. Allenatore: Toscano
ARBITRO: Di Paolo di Avezzano
La gara si giocherà dinanzi a soli abbonati dopo le disposizioni del Casms. Due i precedenti del Cosenza con l’arbitro Di Paolo di Avezzano (per approfondimenti consultare l’articolo inerente la terna arbitrale). (p.b.)

MANFREDONIA

NUMERI

COSENZA

4*

Punti in classifica

9

7

Posizione in Classifica

1

1

Vittorie

3

2

Pareggi

0

0

Sconfitte

0

1

Gol fatti

4

0

Gol subiti

1

5

Ammonizioni

5

1

Doppia ammonizione

1

7

Giocatori mai sostituiti

3

*penalizzata di un punto

Related posts