Tutte 728×90
Tutte 728×90

Manfredonia-Cosenza: le pagelle

Cantoro è l’uomo della provvidenza, bene anche Ambrosi che salva il risultato nel finale. Difesa impenetrabile col dueo Braca-Parisi. Non era giornata per la coppia d’oro Polani-Galantucci.

festa_gol.jpgOttima prova del pacchetto arretrato al cospetto di un Manfredonia giovane e volenteroso. Braca e Parisi hanno diretto una difesa che non ha concesso nulla agli avversari. Non sono riusciti ad intendersi, invece, le due punte Galantucci e Polani. Il primo poco prositivo, il secondo poco mobile. In mezzo al campo bene Spinelli che ha giocato un’infinità di palloni non sprecandone uno. Decisivo il suo assist per il connazionale Cantoro capace di regalare con un sinistro magico tre punti fondamentali per mantenere saldamente in testa la truppa di Mimmo Toscano.
Ambrosi: voto 6,5. Decisivo in zona cesarini quando il Manfredonia tenta il forcing finale. Rischia la figuraccia nel primo tempo quando rinvia goffamente addosso a Giglio.
Morelli: voto 6. Svolge diligentemente il suo compito limitando le sgroppate di Napoli.
De Miglio: voto 5,5. Nel primo tempo non si stacca mai e consente all’esterno avversario di restare alto. Meglio nella ripresa.
Parisi: voto 6,5. Si ritrova al cospetto di Giglio, un ragazzino, e lo argina in tutto e per tutto servendosi anche della sua esperienza.
De Rose: voto 6. Non ripete la prestazione stellare del secondo tempo di sette giorni fa, ma in mezzo al campo fa sentire ugualmente la sua grinta. Impreciso in alcune aperture.
Braca: voto 7. E’ un vero gigante e di testa le prende tutte lui. Una gara senza alcuna sbavatura.
Occhiuzzi: voto 6. Cerca di dialogare con Morelli, ma non sempre ci riesce. Sembra a proprio agio quando si accentra. Toscano lo capisce e lo sposta inserendo Musacco al posto di Catania.
Spinelli: voto 6,5. Metronomo del centrocampo, ripete la buona gara del San Vito contro la Vigor. Non spreca mai un pallone e gioca diligentemente.
Polani: voto 5,5. La voglia c’è, ma manca ancora il gol. Si danna l’anima e prende tante botte.
Catania: voto 6. Cresce intorno alla fine del primo tempo. Nella ripresa trova in Cantoro il compagno giusto per dialogare.
Galantucci: voto 5,5. Un passo indietro rispetto alle precedenti occasioni. Prova il gol dai 30 metri, ma non è in giornata.
Cantoro: voto 7. Gli bastano 60 secondi per regalare tre punti alla sua squadra. Debutto bagnato con il gol. Cosa chiedere di più?
Bernardi: voto S.V.: Entra e fa il suo. Anzi qualcosina in più visto che aiuta i compagni a contenere il forcing finale dei padroni di casa
Musacco: voto S.V.: Gioca poco. L’ex dell’incontro ci teneva a lasciare il segno in una gara particolare. sarà per la prossima.
Toscano: voto 7. Il tecnico è audace, lo abbiamo detto tante volte, e la fortuna lo aiuta. Ma azzeccando le sostituzioni dimostra di saper leggere le partite.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it