Tutte 728×90
Tutte 728×90

Volley: cosa c’è da sapere sul nuovo regolamento

Volley: cosa c’è da sapere sul nuovo regolamento

Cambierà qualcosa, da quest’anno, nelle regole di gioco della nostra pallavolo. Il cambiamento riguarda più che altro un “significativo aggiustamento” di qualcosa che già esisteva. Stiamo parlando della regola dell’invasione.

muro.jpgGià da tempo era stato introdotto il concetto di invasione “ininfluente”: quando un giocatore tocca la rete in una zona lontana dallo svolgimento dell’azione, infatti, il fallo non viene più sanzionato. Cosa cambia, da quest’anno, dopo la riunione tecnica del 19 settembre scorso a Firenze? L’aggiunta riguarda la discrezionalità dell’arbitro anche sulle invasioni vicine all’azione: se l’arbitro (è il secondo arbitro quello “specializzato” nel controllare questa infrazione) riterrà che essa non è influente né sta danneggiando l’avversario, potrà decidere di non interrompere il gioco. Secondo noi si tratta di una novità non facilissima da digerire, perché soprattutto nei campionati minori, nei primi tempi causerà parecchi mugugni. L’esempio che Benito Montesi (Gran Capo del settore tecnico arbitrale, alla vigilia della pensione) ha fatto, a proposito della discrezionalità, riguarda la discrezionalità che viene già usata da tempo per giudicare la fallosità del tocco in palleggio: una “spina” che spesso mostra le pecche di molti arbitri e che ora rischia di far allargare il numero delle polemiche. Questa innovazione, tra l’altro, è stata “spiegata”, per ora, solo agli arbitri di serie A (che ancora non è iniziata: si comincia tra una settimana), mentre non è stata ancora comunicata ufficialmente agli arbitri di B1 e B2, che invece già sono partiti. Per loro bisognerà aspettare ancora qualche giorno o settimana. Potrebbe succedere, insomma, che una squadra possa trovarsi, a distanza di pochi giorni, in una medesima situazione che però sarà sanzionata in maniera opposta. Un altro particolare importante che viene aggiunto: fino ad oggi, era invasione “toccare la rete in ogni sua parte”, vale a dire anche fuori dalla striscia bianca che regge le astine che delimitano il campo, tiranti compresi, mentre non lo era se il giocatore toccava il palo di sostegno. Da adesso in avanti, invece, toccare la rete dopo fuori dalle bande non sarà più punibile. Rimarranno vigenti, invece, le norme riguardanti le invasioni “basse” (di piede o di mano) sulla linea che divide il campo sotto la rete. (Sergio Lionetti)

Related posts