Tutte 728×90
Tutte 728×90

Automobilismo: domenica la Luzzi-Sambucina, toccata quota 250 iscritti

il_manifesto_della_gara.jpgTutto esaurito nell’elenco iscritti della 13ma cronoscalata Luzzi-Sambucina. Le adesioni giunte alla sede della Tebe Racing, che organizza l’evento, secondo quanto comunicano i promotori, hanno superato la quota massima di 250 concorrenti prevista dal regolamento. Lo staff coordinato da Franco Molinaro ha già stilato la lista d’attesa dove numerosi sono i piloti che desiderano entrare nell’elenco iscritti dell’evento sportivo. “L’efficacia comunicativa della Luzzi – Sambucina – spiega un comunicato stampa – e’ stata anche quest’anno confermata dall’aumento dei partner che hanno voluto entrare nella squadra vincente che attraverso lo spettacolo dello sport dei motori comunica direttamente con la gente e promuove un territorio assai ricco di storia, cultura e tradizioni sempre vive, offrendo l’imperdibile occasione di viverlo grazie alla competizione, che dal suo canto sa offrire emozioni continue. Sono queste le ragioni che tengono insieme la squadra vincente formata dalla Regione Calabria, la Provincia di Cosenza, che come di consueto e’ impegnata attivamente nella preparazione del percorso dove e’ sempre alta l’attenzione verso la sicurezza, il Comune di Luzzi e le realtà economiche private più solide della zona, capitanate dalla Banca di Credito Cooperativo di Mediocrati, che ha addirittura rafforzato la propria presenza attiva”. La corsa, che scatterà alle 9.30 di domenica 28 settembre ha già registrato molti record, oltre all’altissimo numero di adesioni, numero più alto della stagione per la presenza di monoposto per una gara della serie tricolore cadetta, se ne contano ben quindici tra gli iscritti. Rosario Iaquinta non perderà l’appuntamento di casa con la sua Lola Zytek della Pro Motorsport usata per l’intera stagione. Compagno di squadra del castrovillarese sarà per l’occasione il pistoiese Franco Cinelli, di nuovo al volante di una monoposto motorizzata Zytek, dopo la positiva esperienza alla Limabetone. Dopo l’esperienza toscana arriva con velleità di protagonista il reggino Carmelo Scaramozzino sulla Lola Zytek preparata dal fratello Gianluca. In monoposto da F.3000 anche il pugliese Oronzo Incalza. In classe 2000 sotto i riflettori l’umbro Andrea Picchi con la Lola F.3 motorizzata Honda del campano Team Dalmazia. Esordio assoluto su Gloria monoposto per il pistoiese vice campione di gruppo A Lorenzo Bindi, su vettura gemella sarà l’esperto e veloce pugliese di Fasano Francesco Leogrande. In classe 1000 su Gloria BM5 sempre dell’Autosport Sorrento esordirà alla guida di una monoposto un altro pugliese Giovann Angelini, abitualmente pilota Osella. Tra i prototipi presenza dell’attore Ettore Bassi di nuovo al volante dell’Osella PA 21/S, del mitico ed inossidabile Domenico “Don Mimi'” Scola con la sua Osella PA 21/S Honda, mentre sulla versione PA 2/S BMW sarà il figlio Carlo, su vettura uguale il pilota e preparatore reggino Antonino Iaria già protagonista nella scorsa edizione della corsa. Al via anche il neo vincitore del Trofeo di gruppo E/2B Claudio Gullo, il pilota catanzarese al volante della lametina Elia Arvrio Suzki, con la quale punta al primato anche della serie cadetta dove e’ attualmente leader. Nella stessa classe anche il preparatore reggino di scilla Gaetano Piria sulla sua Ermolli con motore Hyarbusa. Spettacolo assicurato in gruppo E1 dove c’è massima attesa per il pilota di casa Eugenio Molinaro su Alfa 155 GTA rivisitata dall’ascolana Mirò Racing, dopo qualche noia avuta in C.I.V.M., poi la Renault Clio RS Cup del reggino di Civitavecchia Perry Collia, le Alfa 147 Cup del locale di Montalto Uffugo Andrea Mammone e del preparatore messinese Salvatore Macrì, oltre alla Peugeot 106 1.6 16V del giovane ingegnere di Trebisacce Giuseppe Aragona. In gruppo A con il ruolo di primo attore vi sarà il laziale di Frosinone Carlo Vellucci con la BMW M3 ed il calabrese Pierino Aceto su Alfa 156 ed il campano Francesco Urti su Alfa 147. Anche in gruppo N molti gli accreditati al successo in arrivo da ogni parte d’Italia, come il campano Antonio Cappelli fiducioso nel potenziale della BMW M3 di classe oltre 3000, il pescarese Roberto Chiavaroli su Honda Civic Type-R dell’AC Racing, vettura uguale per altri due forti abruzzesi come Serafino Ghizzoni e Tommaso Colella, mentre sulla Peugeot 206 RC vi sarà il preparatore potentino Antonio D’Andrea. In classe 1600 non mancherà il catanzarese Gianluca Rodinò su Peugeot 106 1.6 16V, la gemella del salernitano Francesco Paolo Cicalese neo campione di classe in C.I.V.M., stessa provenienza per l’arrembante diciannovenne Angelo Marino ed il diciottenne figlio d’arte Cosimo Rea su Citroen Saxo. Sono ben ventitre le Mini car, le nervose e potenti Fiat 500 e Fiat 126, dove tra i migliori assi di questa categoria svetta il nome del fasanese Oronzo Pezzolla, che a Luzzi approfitta sempre per tornare alla sua prima vettura da corsa, la Fiat 500. Tra le vetture di gruppo E/3, le glorie del recente passato, attenzione sulla Ford Escort Cosworth di Ennio Donato e sulle due Sierra di Giannino Molinaro e Nicola Cola. Nella pattuglia di autostoriche svetta il nome di Francesco Incutto, vincitore nel 2007 con la Fiat 128 Rally. (c.c.)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it