Tutte 728×90
Tutte 728×90

Ambrosi para i ricordi: “Domenica niente sentimentalismi”

Ambrosi para i ricordi: “Domenica niente sentimentalismi”

Il portiere deve riscattare la prestazione della poule-scudetto dove con una papera permise ai padroni di casa di pareggiare. Sulla solidità difensiva: “Bravi tutti”.

ambrosi.jpgUn errore può capitare a tutti, perfino ai migliori. Quando a sbagliare è un portiere, però, quella disattenzione rimane scolpita più a lungo nella mente degli sportivi. “Non ci posso fare niente -scherza il numero uno rossoblù – il calcio è anche questo. Lisciando la palla in quel modo l’Isola Liri riuscì a pareggiare, ma non sento di essere chiamato a riscattarmi da qualcosa perché penso di avere dimostrato ampiamente che quell’errore fu l’eccezione alla regola”. La compagine ciociara (guai a dirlo ai tifosi locali però, che della distinzione territoriale ne fanno un cavallo di battaglia) fu una delle prime che diede fiducia al portierone d Fiuggi. “Giocai per loro nel lontano ’95-’96 e fu un bel campionato. Ho lasciato anche un bel ricordo in città”. Vero, infatti l’ultima volta per Stefano furono applausi scroscianti. “Stavolta sarà diverso – continua -. Hanno tanto entusiasmo e la loro tranquillità si trasformerà in agonismo. L’Isola Liri è la classica squadra bugiarda: temibile tra le mura casalinghe, difensivista in trasferta. Dovremo fare molta attenzione”. La retroguardia silana è la meno battuta del torneo. “Se non incassiamo gol – spiega – il merito è di tutti quanti, ma soprattutto difensori ed attaccanti che con i loro ripiegamenti rendano impenetrabile il reparto arretrato”. Finalmente Ambrosi ritroverà i suoi tifosi in trasferta. “Mi sono già espresso pubblicamente sull’argomento – conclude -. I nostri supporter sono stati penalizzati oltremodo, riaverli sugli spalti sarà un motivo in più per portare a casa un’altra vittoria”.  (Antonio Clausi)

Related posts