Nuoto

Solidarietà del Cosenza Nuoto al presidente Vivona

Il presidente Manna non ha dubbi. “Dobbiamo dare più forza alla nostra voce. Creiamo la lega degli sport minori”.

manna_nuoto.jpgLa Calabria Maceri Rende (A2 femminile di basket), rischia di trovarsi a giocare la prima partita stagionale di domenica senza poter usufruire dell’impianto polifunzionale, ancora inagibile per via dei lavori di ristrutturazione dello stabile. Il presidente Vivona, numero uno della massima rappresentativa cestistica calabrese, si trova nuovamente a dover fare i conti con problemi che impediscono alla sua squadra di allenarsi e disputare regolarmente le partite del torneo e dopo aver fatto diversi proclami, spesso inascoltati, e pronto a rassegnare le dimissioni. Al patron della Calabria Maceri arriva la solidarietà di Carmine Manna, presidente della Cosenza Nuoto, da sempre attento ai problemi strutturali degli edifici che ospitano lo sport a Cosenza e provincia. Manna nelle scorse settimane aveva proposto  l’idea di una associazione degli sport alternativi, in modo da riuscire a far sentire di più la voce dei presidenti che si trovano a dover fare i conti con problemi che in passato hanno cancellato diverse realtà presenti e attive sul panorama sportivo cosentino. L’idea, che nelle scorse settimane aveva trovato larghi consensi fra gli addetti ai lavori, torna d’attualità in questi giorni e il presidente Manna, nell’esprimere la solidarietà al collega Umberto Vivona, invita gli altri dirigenti sportivi a partecipare all’iniziativa, in modo da creare una piccola lega che possa progettare per le società iscritte agli sport minori un futuro più tranquillo. “Desidero esprimere la più sentita solidarietà, mia personale e della società che rappresento, al presidente della Calabra Maceri Rende Umberto Vivona – attacca il massimo dirigente cosentino – La cosa che mi rattrista è che mi sembra di assistere a un film già visto, con il solito e inspiegabile utilizzo di due pesi e di due misure. Ormai tutti sanno della sponsorizzazione che la Regione Calabria ha formalizzato con la nazionale italiana di calcio. Noi non abbiamo nulla contro il calcio, ma qualcuno provi a spiegarci perché le nostre eccellenze sportive debbano camminare sulla lama di un rasoio, mentre altre discipline godono di privilegi spropositati. Proprio per questo rilancio l’idea di una sorta di associazione degli sport alternativi già proposta nelle scorse settimane. Sono state tantissime le manifestazioni di interesse ed affetto verso questa iniziativa da parte di addetti ai lavori e semplici appassionati. Il concetto è semplice: uniamo le società degli sport alternativi, in questo modo potremo tutelare meglio i nostri interessi. Con i miei collaboratori stiamo già pensando di passare alla seconda fase del progetto, quella organizzativa, e saremmo ben lieti di accogliere quante più adesioni possibili”. Forse il presidente Manna dimentica che anche gli appassionati del calcio cosentino si sono trovati in passato ed anche nelle ultime settimane a fare i conti con i lavori del San Vito, senza dimenticare che i problemi strutturali della nostra città coinvolgono quasi tutti gli impianti utilizzati dalle società presenti sul territorio, calcio compreso. Ciò non toglie che l’iniziativa è aperta a tutti e forse la lega proposta dal patron del Cosenza Nuoto potrebbe finalmente dare voce agli sport considerati erroneamente minori, perché oltre a dare lustro alla nostra città coinvolgono migliaia di giovani atleti che vogliono praticare le attività sportive.  (Francesco Palermo)

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina