Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, incrocia le dita. Il pericolo viene dai guardalinee

Cosenza, incrocia le dita. Il pericolo viene dai guardalinee

Con l’arbitro Viti di Campobasso una vittoria ed una sconfitta. Con i suoi collaboratori mai una gioia (due pari e una sconfitta).

viti_di_campobasso.jpgE’ proprio il caso di incrociare le dita. Domani al “Nazareth” oltre che con i padroni di casa, il Cosenza se la dovrà vedere con i collaboratori dell’arbitro Viti di Campobasso. Quest’ultimo ritrova i rossoblù a distanza di circa due anni e mezzo. In quella circostanza i silani furono piegati da un Modica più intraprendente. Solo due i precedenti col fischietto di Campobasso. Detto della sconfitta in terra siciliana c’è da segnalare una vittoria (datata 7 novembre 2004) al San Vito in un altro derby, questa volta con la Rossanese. Se con Viti si può stare tranquilli al 50% con i suoi collaboratori non si può dire altrettanto. Signoriello e Argiento si ritrovano per la prima volta a dirigere insieme il Cosenza.  Con il primo un solo precedente e tutto da dimenticare, con il secondo sono due e in entrambe le circostanze non si è andati oltre il pareggio. Insomma, al Cosenza il compito di sfatare l’ennesimo tabù che si pone dinanzi. (Ernesto Pescatore) 

ARBITRO: Marco Viti di Campobasso
07.11.04 Cosenza 1914 – Rossanese 2-0
01.05.05 Modica – Cosenza 1914 1-0

ASSISTENTI: Luigi Signoriello di Napoli
18.12.04 Sapri – Cosenza fc 2-0

ASSISTENTE: Salvatore Argiento di Frattamaggiore (Na) 
05.09.04 Cosenza fc – Vibonese 0-0
14.10.06 Castrovillari – A.S. Cosenza 1-1

Related posts