Tutte 728×90
Tutte 728×90

Berretti: Petrucci è amareggiato. “Abbiamo perso due punti”

Il tecnico rossoblù ripensa alle occasioni sprecate. “E’ stato un vero peccato. Abbiamo dominato. I loro gol? Un nostro errore e un fuorigioco macroscopico. Ma che reazione che abbiamo avuto”.

mister_riccardo_petrucci.jpgLascia l’amaro in bocca questo pari. Il Cosenza, come ampiamente sottolineato in cronaca, meritava qualcosa in più. E’ dello stesso avviso il tecnico Riccardo Petrucci: “Abbiamo regalato due punti al Catanzaro. Non me voglia il mio amico Aloi (tecnico giallorosso ndr) ma questo Cosenza si è mostrato grande squadra. Loro erano pieni di giocatori classe 1990. Noi, invece, ne avevamo tre del ’92 ed il resto ’91. Devo fare i complimenti ai ragazzi anche se qualche errore si poteva evitare”. In particolar modo Petrucci fa riferimento al gol dell’1-1 siglato dai padroni di casa. “E’ stato ingenuo De Bartolo che ha stoppato una palla in area di rigore. Iacullo ne approfittato e nell’anticipare il nostro giocatore ha pareggiato i conti”. Vibranti le proteste dei silani sul gol del 2-1. Sottolinea Petrucci: “Non voglio fare retorica e prendermela con l’arbitro. Però, la posizione di fuorigioco di Iacullo era evidente. Sinceramente lo reputo un grosso errore”. Molte squadre, specialmente giovani come il Cosenza, avrebbero mollato psicologicamente dopo l’uno-due del Catanzaro. Ed invece i silani sono stati bravi a non mollare. “Una reazione da grande squadra. Se ripenso alla partita il rammarico è grande. Sullo 0-0 abbiamo colpito un palo con Doninelli. Sull’1-0 per noi Salandria ha sciupato il raddoppio a tu per tu con il portiere avversario. Sul 2-2 infine Chiappeta, al 90′, si è trovato da solo in area di rigore ma ha sprecato. Cosa dire: è un peccato! A quest’ora potevamo tranquillamente essere primi insieme alla corazzata Benevento”. A differenza di quanto si poteva immaginare i silani non hanno trovato un clima ostile a Catanzaro, anzi. “Sono stati deliziosi – afferma Petrucci -. Ci hanno trattato da gran signori. E’ venuto anche a salutarci il direttore generale della prima squadra, Improta, ed il presidente. Insomma, sono stati squisiti oltre che corretti”. Finale dedicato ai risultati dagli altri campi: “Sinceramente l’exploit dell’Igea Virtus a pagani non me lo sarei mai immaginato. Sul Benevento cosa dire. E’ la corazzata di questo girone. La nostra posizione in classifica poteva essere migliore ma, va bene così. Voglio fare i complimenti ai miei ragazzi perché stanno dimostrando il loro valore al cospetto di squadra che hanno tra le loro fila ragazzi più grandi”. (p.b.)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it