Tutte 728×90
Tutte 728×90

Toscano non lancia segnali ma sembra indirizzato verso le due punte

Toscano non lancia segnali ma sembra indirizzato verso le due punte

L’allenatore rossoblù ha mischiato le carte anche nell’allenamento di stamattina, non fornendo indicazioni precise sulla formazione. Zangaro e Cosenza gli unici non convocati.

ambrosi.jpgOrmai il coach reggino ha preso l’abitudine di sciogliere i dubbi, qualora ne avesse, solo il sabato sera o addirittura la domenica mattina, come accaduto ad Isola Liri. Nella rifinitura delle 9,30 Toscano ha schierato due squadre di uguale potenziale, a testimonianza che la rosa messagli a disposizione da Mirabelli è ampia a tal punto da poter disporre di alternative più che valide in ogni ruolo. Da una parte ha provato Occhiuzzi e Danti sulle fasce con Galantucci e Cantoro in avanti, dall’altra Bernardi a sinistra e Catania d’appoggio a Polani. Rispetto a sei giorni fa si potrebbe tornare nuovamente al 4-4-2, ma con una serie di novità tattiche. Musacco ha sudato la riconferma durante la settimana e il numero tre figurerà sulle sue spalle, mentre il punto interrogativo è proprio su chi giocherà davanti a lui. Andrea è un calciatore molto offensivo e che deve ancora apprendere alcuni meccanismi difensivi, motivo valido questo per suggerire di inserire Bernardi dall’inizio, il quale rispetto a Catania offre maggiore copertura. In questo caso in avanti sarebbe Galantucci, dopo un turno di riposo, a fare coppia con Polani. Naturalmente modulo e formazione visti ad Isola Liri sono in pole-position, ma come proverbio suggerisce: sarà la notte a portare consiglio.
La probabile formazione: Ambrosi, Morelli, Parisi, Braca, Musacco, Occhiuzzi, De Rose, Spinelli, Bernardi (Catania), Polani, Galantucci (Bernardi). 

Related posts