Cosenza Calcio

Cosenza-Val di Sangro 2-0: nella morsa del “Cobra”

Al termine dei 4′ minuti di recupero l’arbitro Manna decreta la sesta vittoria consecutiva dei rossoblù. Bella prova dei silani.

dscf2689.jpgE sono sei di fila. La truppa di Toscano macina vittorie come niente e dopo sei giornate ha collezionato bottino pieno ed è ad un passo del record che appartiene al Benevento dello scorso anno. Galantucci, il “Cobra”, si conferma implacabile sotto porta  e realizza una doppietta salendo a quota cinque nella classifica marcatori.
CRONACA: Toscano lascia fuori Catania per Bernardi e ripropone il 4-4-2 con Cantoro e Galantucci coppia offensiva. Dopo appena un minuto è il Cosenza ad essere subito percoloso. Galantucci va via  sulla destra e crossa. Cantoro fa il velo e Spinelli di controbalzo centra il palo che gli nega la gioia del gol. Rossoblù, oggi in maglia bianca, replicano dopo trenta secondi con Occhiuzzi che dopo una progressione impegna in un volo plastico l’estremo abruzzese. Al 12′ la truppa di Toscano passa : Musacco mette il turbo sulla sinistra e crossa, Galantucci si avvita e di testa fa gol: è il ritorno del “Cobra”. Sulle ali dell’entusiamo i padroni di casa continuano a spingere, sempre sulla sinistra dove il cosentino doc Musacco sembra in giornata di grazie. Gli ospiti si limitano a respingere gli attacchi della capolista. Al 24′ Cantoro va via come una volta faceva Adriano e supera con la forza tre avversari, ma poi calcia debolmente di destro. Il Val di Sangro si rende pericoloso al 34′ con Paolacci che dall’altezza del dischetto calcia incredibilmente all stelle, non capitalizzando un cross di Epifani dalla corsia destra. La gara procede lenta senza emozioni fino al 44′ quando Braca mette giù perfetti dalle parti della bandierina. Epifani scodella in mezzo e dopo una serie di rimpalli la retroguardia silana riesce a spazzare.
SECONDO TEMPO. La ripresa inizia senza cambi e  con un brivido per i rossoblù: Perfetti calcia una punizione da destra sulla quale arriva di testa Ruggero. La palla fa la barba al palo. Al 63′ il Cosenza va in gol nuovamente, ma su segnalazione del guardalinee, Manna non convalida il tap-in vincente di Occhiuzzi su tiro di Musacco da trenta metri. Passano trenta secondi ed Occhiuzzi, lanciato a rete, viene steso da Ameltosis. Il rosso sarebbe la logica conseguenza, ma il direttore di gara estrae solo il giallo. Al 73′ sugli sviluppi di una rimessa laterale Fiorotto lascia partire un missile che Ambrosi disinnesca con un volo plastico. Fino al 76′ è un monologo ospite: prima Epifani sembra gonfiare la rete su punizione, poi il Val di Sangro calcia tre corner consecutivi. All’80’ calcio champagne: Polani ruba un pallone e se ne va via sulla sinistra servendo in area Catania, il quale con un tocco di prima smarca Galantucci che dopo aver dribblato il portirere deposita in rete il 2-0 correndo sotto la sud in festa. All’83’ Polani, servito in profondità da Occhiuzzi, scarica addosso all’estremo abruzzese un rabbioso sinistro, ma ottiene solo un corner. Dopo 4 minuti di recupero l’arbitro decreta la fine. I rossoblù blindano il primato e rispondono a suon di vittorie agli squilli delle inseguitrici.

Il tabellino: 

COSENZA (4-4-2): Ambrosi, Morelli, Musacco, Parisi, De Rose, Braca, Occhiuzzi, Spinelli (82′ Carli), Cantoro (75′ Polani), Bernardi (66′ Catania), Galantucci. A disp: Guizzetti, De Miglio, Moschella, Danti. All. Toscano
VAL DI SANGRO(4-4-2): Ameltonis, Del Grosso, Curcio, Ruggero, Paolacci, Rogato, Perfetti, Cherchi (82′ Napolano), Memmo, Epifani, Costantini (56′ Fiorotto). A disp: Leacche, Sensi, Boschetti, Carafa, Da Luz. All: Perri
ARBITRO: Manna di Isernia
MARCATORI: 12′, 80′ Galantucci
NOTE: Cielo sereno, terreno in ottime condizioni e senza i solchi all’altezza della trequarti causati dal concerto estivo di Ligabue. Spettatori circa 6000. Ammoniti: Rogato, Ameltosis, Ambrosi Corner: 5-7 Recupero:1′- 4′

 

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina