Tutte 728×90
Tutte 728×90

Nella sesta giornata spicca Scafatese-Gela. Il Cosenza potrebbe approfittarne

Nella sesta giornata spicca Scafatese-Gela. Il Cosenza potrebbe approfittarne

Da tripla il match di Scafati. I silani, dopo due vittorie in trasferta, ritrovano il calore del proprio pubblico. Puntano sul fattore campo anche Isola Liri, Pescina, Manfredonia e Vibonese.

polani_tira.jpgLa sesta giornata offre due derby: uno pugliese, l’altro calabrese. Nel primo, Monopoli e Barletta hanno fame di vittoria. Entrambe appaiate a 4 punti e senza mai aver gioito in campionato. I padroni di casa vengono da due pari consecutivi, gli ospiti da quattro. I biancoverdi non vincono in casa da sette mesi, esattamente dal 9 marzo scorso (1-0 al Catanzaro). I biancorossi in trasferta non trovano gloria da sei mesi (ultima vittoria nell’aprile del 2008 a Venosa). Nell’altro derby la Vigor Lamezia sembra spacciata. La squadra di Ammirata, però, avrà certamente rivisto la gara giocata sette giorni fa dal Catanzaro contro l’Igea Virtus e prova a farsi coraggio. I giallorossi, dal canto loro, se vogliono provare a restare nelle posizioni alte devono provare ad accelerare. I biancoverdi non vincono in casa da cinque mesi (2-1 all’Andria il 4 maggio del 2008). Il match-clou della sesta giornata è senza dubbio Scafatese-Gela. Gli ospiti arrivano carichi dopo la vittoria sul Cassino. I padroni di casa, invece, da un pari esterno che ha lasciato l’amaro in bocca. In caso di colpo esterno, il Gela scavalcherebbe proprio la squadra campana posizionandosi quantomeno in terza posizione (nel caso in cui il Cassino dovesse passare a Barcellona contro l’Igea Virtus). Il dato che accomuna Scafatese e Gela: i primi non perdono in casa dal 13 aprile del 2008 (0-1 contro la Sangiuseppese), così come i secondi in trasferta (era il 13 aprile del 2008 e il Gela fu superato 2-1 dalla Cisco Roma). Chi punterà tutto sul fattore campo sarà il Manfredonia impegnato contro il Melfi, il Pescina contro l’Aversa, l’Isola Liri contro il Noicattaro e la Vibonese contro l’Andria. Per le prime tre il compito sembra più facile (almeno stando ai numeri), per la squadra di Galfano non sarà facile superare lo scoglio pugliese. Chiudiamo con la gara che interessa il Cosenza. Dopo 21 giorni il Cosenza riabbraccia finalmente il proprio pubblico. La squadra di Toscano vuole centrare la sua sesta vittoria consecutiva. Il Val di Sangro, che non vince in trasferta da circa sei mesi, non sembra trovarsi a proprio agio in trasferta. Sulla carta il divario sembra molto evidente. (Carlo Bilami)

Related posts