Tutte 728×90
Tutte 728×90

Musacco ai tifosi: “Siete speciali”

Musacco ai tifosi: “Siete speciali”

Il cosentino è la vera rivelazione di questo avvio di campionato. “Non mi sento un titolare inamovibile”. E sul prossimo avversario, il Noicattaro, precisa: “Non sottovalutiamoli”.

musacco_intervistato.jpgSta mostrando di che pasta è fatto. Andrea Musacco, intervistato dalla Gazzetta del Sud, ritorna a parlare del suo momento e di quello che può riservare il futuro per la squadra di Toscano. “L’importante, dopo così tanti successi, è rimanere concentrati. Solo così possiamo centrare altri risultati positivi e avere la meglio su avversari tosti”. Il pensiero va all’ultimo impegno contro il Val di Sangro. “Posso dire, senza problemi, che la squadra abruzzese ha rappresentato fino ad oggi l’ostacolo più difficile da superare”. Musacco sembra diventato pedina indispensabile per questo Cosenza. Nell’ultima gara è stato decisivo un suo cross per sbloccare il risultato. “Cerco di fare il mio meglio. Molto lo devo ai tifosi. Sono speciali. Ci danno quel qualcosa in più. E poi, per me che sono cosentino, è una sensazione tutta particolare. Se mi sento insostituibile? Assolutamente no. Come del resto prima non mi sentivo una riserva. Ho lavorato sodo aspettando il mio momento. So bene che dietro di me la concorrenza è tanta. Chianello e De Miglio sono due signori giocatori. Chiunque vorrebbe averli in squadra”. (Carlo Bilami)

Related posts