Tutte 728×90
Tutte 728×90

Al fischio finale, uno sputo di Pasca innesca l’ira del Cosenza

Al fischio finale, uno sputo di Pasca innesca l’ira del Cosenza

L’attaccante del Gela, a fine gara, viene a contatto con Bernardi. Il gesto, da censurare, stava per innescare una rissa.

rissa_cosenza-gela.jpgFinalino con rissa. Per tutta la gara il numero 5 del Gela, D’Aiello, ha pensato bene di insultare tutti i giocatori del Cosenza che gli passavano accanto, e seppur richiamato dagli atleti a bordo campo ha continuato imperterrito. Verso la fine del match il fair play è andato a farsi benedire ed il buon Pasca, centravanti del Gela, ha coronato la sua scarsa prestazione “impreziosendola” con uno sputo a Bernardi che ha scatenato le ire dei giocatori silani. Da sottolineare che Pasca (a detta degli stessi giocatori rossoblù) non è nuovo a comportamenti simili e già in un Rende-Vigor Lamezia di alcuni anni orsono si era reso protagonista degli stessi inurbani atteggiamenti. A fine gara i rossoblu hanno “ricordato” a Pasca questo episodio in maniera “colorita” e “vivace” fra le mille scuse degli stessi compagni di Pasca. Su tutti quelle di Marinucci ed Esposito. In particolare, quest’ultimo,  a fine primo tempo si era rivolto a Parisi (posizionato dietro la porta) in maniera minacciosa scambiandolo per un fotografo, salvo poi riconoscerlo e scusandosi ripetutamente (e dire che, proprio Esposito, ai tempi in cui Parisi giocava nell’Avellino, faceva da raccattapalle proprio al capitano rossoblù). (Riccardo Tucci)

Related posts