Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Cosenza fuori dalla Coppa Italia. Al San Vito passa il Gela (0-1)

Il Cosenza fuori dalla Coppa Italia. Al San Vito passa il Gela (0-1)

Al San Vito decide un gol di Marinucci Palermo al 23’st. Annullato un gol regolare a Galantucci al quinto minuto di recupero. Proteste vibranti dei silani. Il guardalinee aveva convalidato, l’arbitro invece ha ammonito l’attaccante per fallo di mano.           

proteste_di_galantucci.jpgUna gara dai due volti. Ritmi bassi nei primi 45′. Poi, nella ripresa, il Gela alza il baricentro e si rende subito pericoloso con Unniemi. Al 23’st gli ospiti passano. Unniemi pennella da sinistra un cross sul quale si avventa Marinucci Palermo che di testa porta in vantaggio la squadra di Cosco. Toscano è costretto a ridisegnare il Cosenza. Dentro la coppia d’oro Polani-Galantucci con Catania e Danti a supporto. Cambia poco, però, con Ferla che non deve compiere interventi di rilievo. Anzi, il Gela sfiora il raddoppio con Pasca che al 39’st colpisce una traversa. Si infiamma il finale con una rete annullata a Galantucci reo, secondo il direttore di gara, di aver spedito il pallone in rete con un braccio. Vibranti le proteste dei rossoblù (a sinistra Galantucci ammonito dall’arbitro). Al fischio finale si accende una mischia all’ingresso degli spogliatoi tra le due squadre sedata da alcuni addetti alla vigilanza.   
CRONACA. Ben poche le emozioni in avvio. Un colpo di testa di Carli al 12′ con la sfera che termina fuori e un rigore chiesto da Danti al 15′. Nell’ultima circostanza l’arbitro ha fischia una punizione contro il gioiellino rossoblù. Gela ben messo in campo da mister Cosco. E’ l’ex Ambrosecchia a provarci dalla distanza al minuto 20 ma la sfera termina abbondatamente a lato. Al 21′ Moschella ci prova su calcio di punizione ma la sfera termina alta. Sei minuti più tardi, sempre il difensore, sfiora il gol sempre su calcio franco. Per il resto succede ben poco. Verso la fine del primo tempo Marinucci Palermo spreca dopo un’uscita a vuoto di Guizzetti. Poi Catania, per due volte di testa, sfiora il gol per i padroni di casa.
RIPRESA. Subito due cambi negli ospiti. Cosco lascia negli spogliatoi Battisti e Uliano, dentro Iannini e Gaeta. Al 1′ della ripresa un corner per gli ospiti non sortisce effetti. Qualche minuto più tardi Profeta con un destro al volo sfiora la traversa. Con il passare dei minuti la gara ritorna nell’anonimato assoluto. Da segnalare solo l’ultimo cambio per gli ospiti (dentro Alessandrì per Espinal) e due del Cosenza (Polani e Chianello per Cantoro e De Miglio). Quando nessuno se lo aspetta la gara si infiamma con gli ospiti che passano in vantaggio al 23’st. Un cross di Unniemi trova pronto allo stacco di testa Marinucci Palermo, appostato sul secondo palo, che batte Guizzetti. Conquistato il vantaggio gli ospiti provano ad addormentare la gara. Toscano inserisce Galantucci al posto di Profeta terminando così le sostituzioni. E’ un Cosenza proiettato in avanti alla ricerca disperata del pari. I silani lasciano varchi per il contropiede ospite. Al 39’st da un cross da destra, Pasca si coordina e di testa colpisce la traversa. nei minuti di recupero annullato un gol di Galantucci per fallo di mano. Vibranti le proteste dei padroni di casa con l’attaccante che viene ammonito. Finisce 0-1 ed il Gela che passa il turno. Da segnalare un parapaia al fischio finale sedato qualche minuto più tardi da alcuni addetti alla sicurezza.
Queste le formazioni che sono scese in campo in campo:
COSENZA (4-3-1-2): Guizzetti, Bernardi, De Miglio (10’st Chianello), Moschella, Bacilieri, Fabio, Profeta (20’st Galantucci), Carli, Cantoro (10’st Polani), Danti, Catania. All.: Toscano. A disp.: Ambrosi, Morelli, Chianello, Spinelli, Braca, Polani, Galantucci.  
GELA (4-2-3-1): Ferla, Nigro, Ambrosecchia, Battisti (1’st Iannini), D’Aiello, Esposito, Uliano (1’st Gaeta), Marinucci Palermo, Pasca, Espinal (26’st Alessandrì), Unniemi. All.: Cosco. A disp.: Cecere, Romaggioli, Alessandrì, Gaeta, Iannini, Esposito, Canali.
ARBITRO: Michele Gallo di Barcellona Pozzo di Gotto (Pentangelo/Fiorito)
MARCATORE: 23’st Marinucci Palermo (G)
NOTE: Giornata di sole. Terreno in buone condizioni. Spettatori: 500. Ammoniti: Catania al 45’st per proteste; Galantucci al 50’st per fallo di mano. Angoli: 1-3. Recupero: 1’pt – 5’st.

Related posts