Tutte 728×90
Tutte 728×90

Berretti: Cosenza al tappeto (0-2). E’ il Gela l’anti-Benevento

Berretti: Cosenza al tappeto (0-2). E’ il Gela l’anti-Benevento

Sul risultato finale grava l’espulsione di Aquino al 39′ del primo tempo. Nella ripresa i rossoblù sono capitolati sotto i colpi di Canali ed Ascia.

12_raddoppio_gela.jpgIl match clou della terza giornata del campionato Berretti. Cosenza-Gela prometteva spettacolo. A Montalto le due squadre si affrontavano per cercare di vincere e restare incollati alla corazzata Benevento. Tra i padroni di casa forfait del capitano De Bartolo a causa di un fastidio alla caviglia. Mister Petrucci, nel proporre il 4-4-2, lancia due novità ripsetto al derby di Catanzaro. Vale a dire Romito e De Rose. Il primo ha sostituito De bartolo, il secondo ha fatto coppia in attacco con Viscardi. La squadra di di Di Mauro, invece, è venuta a Cosenza con velleità di vittoria. A testimonianza di ciò i tre giocatori della prima squadra che figurano in distinta. Il risultato finale testimonia come a Gela tengano oltremodo alla sfida con i silani anche a livello giovanile. Il 2-0 premia oltremodo i biancoblù in superiorità numerica per tutto il secondo tempo. Per Petrucci è la prima sconfitta.
CRONACA. La partita inizia con i rossoblù subito più intraprendenti, soprattutto con Martino a destra e Visciglia a sinistra. Al 12′ Doninelli conquista un calcio piazzato e sulla palla si porta Martino. Il tiro è sbilenco, ma per poco Mirabelli non corregge la traiettoria in rete. I rossoblù tengono il baricentro alto e stazionano spesso nella trequarti avversaria. Al 19′ gli ospiti vanno vicini al gol grazie ad una punizione sulla quale svirgola Romito sfiorando l’autorete. Per fortuna per il Gela c’è solo un corner, battuto senza effetti. Dieci minuti dopo il Cosenza spreca un’occasione clamorosa. Martino sfonda centralmente e serve Doninell leggermente defilato a destra. Sul conseguente cross De Rose cicca in maniera incredibile ad un passo dalla porta e neanche Viscardi arriva sulla palla. La squadra silana gioca bene ed è molto più presente nella metà campo avversaria di quanto facciano i siciliani. Al 37′ Martino da destra calcia con il suo mancino una punizione tesa che Imbrenda devia in angolo. Il Cosenza però resta in dieci nell’azione successiva. A centrocampo Aquino entra a forbice su Roselli e viene espulso tra le proteste della panchina. Nell’unico minuto di recupero annullato un gol a Martino colto in evidente posizione di fuorigioco sugli sviluppi di una punizione calciata da Doninelli.
SECONDO TEMPO. La ripresa inizia con il Gela subito pericolosissimo: Iaria con un tiro teso sfiora il palo alla destra di Diuri. I rossoblù nonostante l’inferiorità mantengono una buona tenuta di gara, non disdegnando le folate offensive. Gli ospiti al 22′ passano in vantaggio. Mirabelli recupera un pallone sulla sua trequarti, ma viene contrastato da Ascia che, mettendolo giù, gli ruba la sfera. Il terzino di Petrucci resta a terra ma gli avversari non se ne curano, Ascia arriva all’altezza del lato basso dell’area di rigore e serve Canali che fa gol scatenando le vibranti proteste dei padroni di casa. Al 24′ il Cosenza tenta una reazione: Romito scodella una punizione dalla sinistra e Viola di testa per poco non pareggia immediatamente. Il tempo scorre via inesorabile nonostante i rossoblù tentino di pareggiare. Al 32′ sugli sviluppi di un corner Viscardi sfiora la marcatura personale. Il match termina al 42′ quando Canali, sgusciato via sulla sinistra, ricambia il favore ad Ascia che di testa sigla il raddoppio. Prima del fischio finale c’è il tempo vedere all’opera anche Diuri che respinge in volo una sventola di Canali.

Il tabellino:
COSENZA (4-4-2): Diuri, Romito, Mirabelli (28′ s.t. Mancuso), Aquino, Viola, Marchio, Salandria (30′ s.t. Genovese), Doninelli, Viscardi, Martino, De Rose (12′ s.t. Carluccio). All.: Petrucci. A disp.: Nicolosi, Ruffolo, Lepore, De Simone.
GELA (4-4-2): Imbrenda, Roselli, Puccio, Giarrizzo (1′ s.t. Messana), Romaggioli, Giudice, Accomando (31′ s.t. Balbi), Di Benedetto, Canali, Ascia, Iaria. All.: Di Mauro. A disp.: Sciascia, Rivecchio, Granvillano, Coltello, Carfì.
ARBITRO: Marianiello di Paola
MARCATORI: 22′ s.t. Canali, 42′ s.t Ascia
NOTE: Giornata soleggiata. Si gioca sul campo in terra battuta di Montalto. Presenti circa un centinaio di spettatori. Espulso Aquino al 39′ ; Ammoniti:Romaggioli, Di Benedetto; Corner: 2-2; Recupero: 1′-4′

Related posts