Tutte 728×90
Tutte 728×90

Primo stop per i Lupi: a Noicattaro finisce 1-0 per i padroni di casa

Primo stop per i Lupi: a Noicattaro finisce 1-0 per i padroni di casa

Un gol di De Giorgi condanna il Cosenza a cui non basta il calore di 500 tifosi arrivati in Puglia.

esultanza_noicattaro.jpgPrima o poi doveva fermarsi la serie di vittorie consecutive. E così è stato. Si ritorna con l’amaro in bocca dalla Puglia. Un gol di De Giorgi regala tre punti e la prima vittoria alla squadra di Sciannimanico. Di contro il Cosenza incassa il primo colpo basso del campionato. Una gara strana. Silani intraprendenti nel primo quarto d’ora. Poi, la squadra rossonera comincia a rendere le misure. Alla mezzora il gol che decide il match. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo Siclari colpisce di testa. Ambropsi respinge corto e l’accorrente De Giorgi non deve far altro che depositare la sfera in rete. Il Cosenza prova a reagire ed affida ad un calcio di punizione di Occhiuzzi la risposta. Sassanelli con i pugni respinge. Nella ripresa Toscano cambia. Dentro Catania e Danti per uno spento Polani e Morelli. Il Cosenza produce almeno un paio di occasioni da rete non sfruttate e protesta nell’occasione del gol annullato a Galantucci per fuorigioco. Nulla da segnalare fino alla fine con un predomio sterile della squadra di Toscano.
CRONACA. Cosenza in maglia bianca, mentre per i rossoneri di casa divisa tradizionale. Nei primi minuti il Noicattaro sembra giocare molto su Deflorio, mentre i silani sembrano voler manovrare per vie laterali. Al minuto 7 le prime polemiche: Occhiuzzi sguscia via sulla fascia e serve Galantucci che fa il velo per Polani. L’ex Benevento non fa in tempo ad intervenire sulla palla che Mercurio lo mette giù. Azione dubbia, ma per Palazzino si deve continuare. All’11’ Musacco crossa dalla sinstra, la difesa spazza e da 35 metri Galantucci prova il tiro: fuori. Bell’azione al 16′ con Occhiuzzi che ha servito Polani che prolunga a sua volta per Bernardi. Il laterale calcia alto dall’altezza del rigore: che errore! I padroni di casa iniziano ad avanzare il proprio baricentro e si affidano a dei calci piazzati di Menolascina, uno dei quali sortisce l’effetto di un corner. Primo corner per i silani al 25′: Occhiuzzi dalla bandierina scodlla per Polani appostato sul primo palo, ma il centravanti non riesce ad impattare. Il primo ammonito è calabrese: Siclari serve stretto Rana e Parisi lo stende. Ne consegue un calcio d’angolo sul quale da un batti e ribatti i padroni di casa passano: è il 31′ e il gol porta la firma di De Giorgio, il più lesto a metterci lo zampino sulla ribattuta corta di Ambrosi su tiro di Siclari. Al 39′ Bernardi e Musacco vanno via sul fondo e crossano per Galantucci che di leggero esterno spediscia la sfera sul fondo. Il primo tempo termina con due minuti di recupero.
SI TORNA AL 4-2-3-1: Toscano nella ripresa cambia tutto: fuori Morelli e Polani, dentro Danti e Catania. Bernardi passa a fare il terzino destro, mentre Catania va alto a sinistra. Danti, come l’anno scorso, dietro l’unica punta Galantucci. Al 52′ Siclari va via sulla destra e crossa per De Giorgi che si mangia un gol fatto girando a lato. Al 60′ Bernardi trova la profondita, ma quando serve Danti quest’ultimo si tuffa per guadagnare un penalty. Palazzino non ci casca e lo ammonisce. Al 67′ ginalmente Cosenza. Buon fraseggio tra Occhiuzzi e De Rose, il prinicipe non sfonda centralmente e serve per l’accorrente Catania che buona posizione spara alto. Poco dopo buon assist di Danti per Galantucci che fa gol, ma il guardalinee ha la bandierina alzata. Alla mezzora della ripresa Danti si mangia un altro gol. Catania taglia a metà la difesa rossonera, ma il furetto da buona posizione calcia alle stelle. Il Cosenza non riesce a rendersi pericoloso. All’89’ scoppia una rissa che coinvolge tutti perchè Danti non ha restituito palla agli avversari. Al 92′ Bernardi va via e scodella un fendente al centro. Catania incorna a botta sicura ma Sassanelli fa il miracolo. Finisce così e le inseguitrici sono a meno tre dalla capolista, uscita con le ossa rotte da Noicattaro.

Il tabellino:
NOICATTARO (4-3-3): Sassanelli, Allegrini, Mercurio, Di Muro (78′ Pezzana), Lollini, Menolascina, De Giorgi (68’Perrone), Piccinni, Rana, Sicalri, De Florio (60′ Pongo). All.: Sciannimanico. A disp.: Cilli, Coppola, Lanave, Russo.
COSENZA (4-4-2): Ambrosi, Morelli (46′ Danti), Musacco, Parisi, De Rose (78′ Cantoro), Braca, Occhiuzzi, Spinelli, Polani (46′ Catania), Bernardi, Galantucci. All.: Toscano. A disp.: Guizzetti, Moschella, Carli, Profeta.
ARBITRO: Palazzino di Ciampino (Falanga/Surano)
MARCATORI: 31′ De Giorgi
NOTE: Giornata soleggiata. Terreno di gioco in discrete condizioni. Presenti circa 2000 spettatori. Ammoniti: De Rose, Di Muro, Danti, Menolascina, De Giorgi; Recupero: 2′-7′ ; Corner: 4-6

Related posts