Tutte 728×90
Tutte 728×90

Settima giornata: spicca Catanzaro-Scafatese. Vibonese a Barletta per il tris

Settima giornata: spicca Catanzaro-Scafatese. Vibonese a Barletta per il tris

Il Cassino affronta tra le mura amiche il Monopoli alla ricerca di una sua identità, mentre al “Ceravolo” si fa sul serio. Nel frattempo i calciatori giallorossi, in un incotro con la società, avrebbero chiesto rassicurazioni al dg Improta sugli stipendi maturati.

gol_digiovinazzo.jpgLa settima giornata di campionata è ricca di insidie, soprattutto per quelle squadre di vertice che vogliono dare continuità alla loro marcia. Sette giorni fa le battistarda vinsero tutte, dando alla graduatoria quella fisionomia che gli addetti ai lavori si aspettavano prima del via. Sulla carta è il Cosenza, paradossalmente, ad avere il compito più difficile giocando lontano dal San Vito. A Noicattaro i lupi tenteranno di eguagliare il record del Benevento stabilito un anno fa dai sanniti proprio in LP2. Ma vediamo nel dettaglio partita per partita:
ANDRIA-VIGOR LAMEZIA: I pugliesi hanno l’opportunità di affacciarsi nei piani alti della classifica, mentre i biancoverdi sono chiamati al riscatto dopo le pessime prove degli ultimi turni. Vigor ancora in emergenza, l’Andria non può fallire.
AVERSA N.-IGEA VIRTUS: I campioni d’Italia dei dilettanti hanno richiamato Sergio in panchina e sono fermamente intenzionati a dare una svolta al loro campionato sin qui anonimo. Gli ospiti dopo Catanzaro e Cassino affrontano un altro squadrone, ma l’esperienza del “Ceravolo” insegna che mai dire mai…
BARLETTA-VIBONESE: I rossoblù cercano la terza vittoria di fila e fanno affidamento sulla buona lena di Melis e Mastrolilli. I padroni di casa dopo l’esordio a Cosenza non hanno più perso. Il match preannuncia scintille tra due delle compagini più brillanti del momento. CASSINO-MONOPOLI: I ciociari sulla carta hanno un impegno agevole e tra le pretendenti al salto di categoria, hanno il turno più semplice. I biancoverdi non hanno mai vinto ed appare difficile che il primo exploit arrivi contro una formazione così forte.
CATANZARO-SCAFATESE: E’ il match clou della giornata numero sette. Le aquile hanno dimostrato sul campo una solidità difensiva pari forse solo a quella della capolista ed oggi vogliono riscattare davanti al prorpio pubblico l’opaco pareggio con l’Igea Virtus. I campani arrivano in Calabria forti della voglia di continuare a svolgere il ruolo della sorpresa. La vigilia è stata turbata dai malumori in casa Catanzaro. I calciatori avrebbero chiesto garanzie sugli stipendi maturati al diggì Improta ed in serata se ne saprà di più.
GELA-MANFREDONIA: Attenti agli ospiti, squadra giovane e rompiscatole. I padroni di casa dopo il blitz di coppa a Cosenza, hanno una buona opportunità di ribadire a tutti che ci sono anche loro. I giovani del Manfredonia, però, non ci stanno a fare le vittime sacrificali.
MELFI-PESCINA VdG: E’ una partita che gli ospiti devono assolutamente vincere per restare aggrappati al treno delle prime e il trend delle ultime settimane ha confermato che la voglia c’è. I gialloverdi davanti al proprio pubblico non vogliono fallire l’apuntamento con i tre punti. VAL DI SANGRO-ISOLA LIRI: Sono due squadre che amano giocare a calcio. Gli ospiti con il loro eclettico 4-3-3 metteranno in seria crisi i padroni di casa. Una curiosità: in questa partita si affrontano le ultime due squadre battute dal Cosenza.   (Luigi Brasi)

 

 

  

Related posts