Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Aversa: quello che c’è da sapere sui nostri avversari

Cosenza-Aversa: quello che c’è da sapere sui nostri avversari

Sono dodici i punti che dividono le due squadre. Due i precedenti, entrambi nella Poule Scudetto. Indimenticale il “biscottone” del San Vito (finì 4-3 per i rossoblù)

aversa.jpgIl Cosenza domani allo stadio San Vito affronterà l’Aversa Normanna per l’ottava giornata di campionato della LP2. I rossoblù nella passata stagione persero, proprio contro la squadra campana, la finale della poule scudetto a Tolentino (3-1). Qualche settimana prima, invece, indimenticabile “biscottone” che consentì ad entrambe di passare il turno (4-3). Le due compagini, però, rispetto al campionato scorso hanno cambiato molti uomini (soprattutto l’Aversa). La società granata per questa stagione aveva allestito un’ottima rosa ma i risultati finora non gli stanno dando ragione. Il presidente Spezzaferri e il direttore generale Cecere, in partenza avevano deciso di puntare sull’allenatore Cioffi per disputare un campionato di vertice, ma dopo i deludenti risultati ottenuti, si è deciso di richiamare sulla panchina Sergio, artefice della storica promozione dalla serie D alla serie C2 (attuale LP2). Il tecnico di Cava dei Tirreni domenica scorsa ha esordito in panchina conquistando un pari contro l’Igea Virtus. Nelle 7 gare giocate finora, l’Aversa ha conquistato soltanto 6 punti, frutto di 3 sconfitte, 3 pareggi ed una sola vittoria ottenuta alla seconda giornata di campionato tra le mura amiche contro il Melfi. I granata lontani dal “Rinascita” finora non hanno mai ottenuto dei punti, perdendo a Catanzaro, a Val di Sangro e a Pescina. La compagine campana ha realizzato in totale 7 reti e ne ha subite 10; attualmente ha, dopo la Vigor Lamezia, la peggior difesa del campionato. Sia Cioffi che l’attuale tecnico Sergio, finora, hanno schierato la squadra in campo  con un 4-3-1-2 puntando molto su Sibilli come trequartista, un giocatore tecnicamente molto forte capace di andare in rete ed anche di inventare assist per i compagni. In settimana, per quanto riguarda la rosa, tre giocatori hanno deciso di rescindere il contratto con la società granata; si tratta del difensore Davide Migliozzi, che in queste prime giornate era stato impiegato molto al centro della difesa dall’ex tecnico Cioffi, del centrocampista Sergio Caruso e dell’esterno sinistro Nicolino Crisci che non sono mai scesi in campo in questo inizio di stagione. Al loro posto, il sodalizio normanno, ha ingaggiato due esterni di centrocampo Giovanni Rosamilia e Roberto Franzese. Da segnalare, infine, nelle fila dell’Aversa l’ex Stefano De Angelis che ha indossato la casacca rossoblù per tre anni in serie B. Insomma per i lupi non sarà una gara semplice visto che i campani verranno a Cosenza per fare risultato e cercare di invertire la rotta per quanto riguarda le gare in trasferta. Il Cosenza, dal canto suo, deve dimenticare al più presto lo scivolone ottenuto a Noicattaro conquistando l’intera posta in palio e chissà magari riuscire ad allungare in classifica sulle inseguitrici. (Antonello Greco)

Related posts