Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Aversa: le pagelle di Alessandro Renzetti

Cosenza-Aversa: le pagelle di Alessandro Renzetti

Polani e Ambrosi su tutti. Anche per Parisi una prestazione sopra la sufficienza. Deludono Occhiuzzi e Spinelli. Più propositivo Musacco di Morelli.

polani_in_azione.jpgUn buon primo tempo giocato a ritmi alti dalla squadra di Toscano. Poi, nella ripresa, si è lasciato campo libero all’Aversa. Sotto tono Occhiuzzi e Spinelli. Il primo poco reattivo, il secondo poco incisivo. Grande gara, invece, di Polani autore di una doppietta e capace di dare una mano anche in copertura. L’essersi sbloccato non può che agevolare il compito di Toscano in vista anche del big match di domenica prossima contro il Gela. Un plauso va fatto anche ad Ambrosi bravo a negare la gioia del gol agli avanti campani. Danti, invece, delude. Il gioiellino rossoblù non sfrutta gli enormi spazi che gli vengono concessi sul finale di gara.
AMBROSI: voto 7,5. Salva il risultato in almeno due circostanze. E’ in crescita e si nota.
MORELLI: voto 6. Fa il suo compito senza infamia e senza lode. Dovrebbe spingere maggiormente. Bada esclusivamente alla fase difensiva.
MUSACCO: voto 6,5. Gioca un’ottima gara per intensità e qualità. Più dinamico rispetto a Morelli.
DE ROSE: voto 6. Qualche passaggio sbagliato. Per il resto il solito lavoro oscuro.
PARISI: voto 7. Gioca una gara con i fiocchi. Sempre puntuale in chiusura. Dalle sue parti non si passa.
BRACA: voto 6. Un po’ meno incisivo di Parisi. Ma non per questo la sua gara non è positiva, anzi.
OCCHIUZZI: voto 5,5. Da lui ci aspettano numeri e lampi. Niente di tutto questo.
SPINELLI: voto 5,5. Comincia bene. Poi si perde nell’animato più assoluto ed infatti viene sostituito.
POLANI: voto 8. Bentornato. Doppietta da favola e tanto sacrificio. E’ un’attaccante prezioso. 
BERNARDI: voto 6. Bada più alla fase difensiva che non a quella offensiva. Il Cosenza nella trequartista ha bisogno di aver un Bernardi più incisivo e soprattutto propositivo.
GALANTUCCI: voto 6. Gioca una buona gara e si mette al servizio di Polani contribuendo alla doppietta della punta romana.

ALL. TOSCANO: voto 6.
Buon primo tempo. Poi la sua squadra arranca. Sostituisce in un colpo solo due giocatori e poco dopo anche il terzo per infortunio. Sarebbe stato il caso di tenersi un cambio per i minuti finali di partita dove l’Aversa ha cercato il forcing finale.

Subentrati
:
CARLI: voto 6. Volenteroso e nulla più. Ha bisogno di carburare.
CHIANELLO: voto 6. Ha provato a spingere e a dare imprevedibilità sulla fascia sinsitra. Qualche volta c’è riuscito.
DANTI: voto 5,5. L’Aversa gli lascia praterie ma lui non vuole proprio saperne. Ogni volta che parte in contropiede pensa di liberarsi del pallone passandolo a qualche compagno. La speranza è che non abbia perso fiducia nei propri mezzi. Sarebbe un peccato.

CHI E’ ALESSANDRO RENZETTI
Alessandro Renzetti nasce a Grosseto il 21 maggio del 1955. Centrocampista di indubbie qualità tecniche (specialista dei calci di punizione) esordisce con la maglia del Cosenza il 28-9-1980 in Cosenza-Giulianova 2-2. Con la maglia rossoblù colleziona 110 presenze (99 in campionato e 11 in Coppa Italia) con 12 reti (10 in campionato e 2 in Coppa Italia). Opinionista di Radio Libera Bisignano.

RENZETTI Alessandro
Grosseto – 21.05.1955
Centrocampista – m. 1.77; kg. 76
Prov. dal Messina; poi dal Potenza
Esordio: 28.09.80 Cosenza-Giulianova 2-2

Campionato Serie Presenze  Reti
  1980-81     C1        19         1  (1)
  1981-82     C2        28         4
  1982-83     C1        23         4  (1)
  1983-84     C1        29         1
     Totale          –            99            10 (2)

Coppa Italia Serie Presenze  Reti
  1980-81      C          1         –
  1981-82      C          4       1 (1)
  1983-84    A-B-C      6       1 (1)
   Totale              –            11       2 (2)

Related posts