Tutte 728×90
Tutte 728×90

Giudice sportivo: un turno a De Rose e Musacco. Sei società multate

logo_aia.jpgQueste le decisioni del giudice sportivo dopo la nona giornata di LP2-C:
Multa a società:
€ 1.500,00 IGEA VIRTUS perché persona non identificata ma riconducibile alla società, indebitamente presente nel recinto di gioco, rivolgeva ad un assistente arbitrale una frase offensiva e minacciosa.
€ 500,00 BARLETTA per avere causato ritardo nell’ora d’inizio della gara nonostante i ripetuti solleciti dell’arbitro.
€ 500,00 GELA perché propri sostenitori introducevano accendevano e lanciavano nel terreno di gioco un petardo che esplodeva, senza conseguenze.
€ 500,00 MONOPOLI perché al termine della gara al rientro negli spogliatoi propri tesserati provocavano un principio di colluttazione prontamente sedato.
€ 500,00 NOICATTARO perché al termine della gara al rientro negli spogliatoi propri tesserati provocavano un principio di colluttazione prontamente sedato.
€ 500,00 SCAFATESE per avere causato ritardo nell’ora d’inizio della gara, nonostante i ripetuti solleciti dell’arbitro.

Allenatori squalificati per una giornata:
Maurizio Miele (VAL DI SANGRO) per atteggiamento irriguardoso verso un assistente arbitrale durante la gara (espulso, allenatore in seconda).

Giocatori squalificati per una gara (doppia ammonizione):
Francesco De Rose (COSENZA) entrambe per condotta scorretta verso un avversario. Andrea Musacco (COSENZA) entrambe per condotta scorretta verso un avversario.
Mariano Russo (IGEA VIRTUS) per proteste verso l’arbitro e per condotta non regolamentare.

Giocatori squalificati per recidività in ammonizione:
Rosario Di Girolamo (AVERSA)
Michele Menolascina (NOICATTARO)
Leonel Ciminari (VIGOR LAMEZIA)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it