Tutte 728×90
Tutte 728×90

E Maurizi, tecnico della Scafatese, pensa al blitz: “Possiamo farcela”

L’allenatore della Scafatese non si nasconde: “Siamo una squadra giovane ma vogliosa di far bene”. E per domenica spazio al 3-4-3: “Al momento offre maggiori garanzie in fase offensiva”.  

mister_maurizi_della_scafatese.jpgUn motivatore. Un tecnico capace di plasmare a dovere giovani talenti. Come quelli che quest’anno possiede la squadra rivelazione di questo inizio di torneo, vale a dire la Scafatese. “Ho in mano una rosa giovane – afferma il tecnico campano Agenore Maurizi in un’intervista a Gazzetta del Sud – che non riesce ancora a sviluppare il gioco che io voglio quando è in possesso palla”. Maurizi, ex tecnico della Massese e della Rappresentativa di serie D, sta trovando a Scafati il luogo ideale per poter lavorare in tutta serenità. E non lo spaventa il fatto di doversi confrontare con formazioni più esperte della sua. “Solitamente mando in campo otto under: quattro dell’86, tre dell’87 ed un ragazzo dell’88. Questa è la politica che stiamo attuando con la società. Stiamo cercando di creare delle basi per il futuro”. Partito inizialmente con un 4-4-2 il tecnico ha poi optato per un modulo più offensivo: il 3-4-3. “Una volta rientrato Ramora ho pensato di dare una maggiore forza offensiva al reparto d’attacco. In difesa ce la caviamo bene, ragion per cui”. Ultima considerazione su che tipo di gara ci dovremo aspettare al San Vito tra Cosenza e Scafatese. “Per quanto riguarda noi posso dire che siamo intenzionati a fare risultato. Non abbiamo per nulla digerito la sconfitta di Barletta. Siamo consapevoli di incontrare la migliore formazione della categoria e proveremo a tenerle testa. Spero che i miei riescano a sfruttare le occasioni che ci concederà il Cosenza”. Questa la probabile formazione della Scafatese per la gara di domenica: De Felice; Marini, Rapino, Terraciano; Lagnena, Orero, Marzocchi, Carbonaro; De Luca, Ramora, Martore. Allenatore: Maurizi. (Carlo Bilami) 

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it