Tutte 728×90
Tutte 728×90

Ambrosi: “Contavano i tre punti”

Ambrosi: “Contavano i tre punti”

Il portiere silano, protagonista di tre parate fondamentali per il risultato finale, sottolinea l’importanza della vittoria. “Dovevamo metterci alle spalle lo scivolone di Gela”.

stefano_ambrosi_in_sala_stampa.jpgNon era abituato, fino a qualche settimana fa, a subire gol per quattro gare consecutive. Mai era accaduto nella gestione Toscano. Sta di fatto che, Stefano Ambrosi, è stato determinante ai fini del risultato finale quanto un gol segnato da un attaccante. Le sue parate su Izzo, nel primo tempo con la Scafatese in vantaggio, e su Martone e Varriale, nella ripresa sul punteggio di 2-1 per i silani, hanno permesso di ritornare alla vittoria. “Sono dell’idea che in questo momento bisogna pensare solo al risultato. Era importante metterci alle spalle la sconfitta di Gela e dare un segnale a chi pensava che fossimo in crisi”. Sull’andamento della gara e sul primo tempo concesso alla Scafatese, il portiere rossoblù non si nasconde. “E’ vero. Non abbiamo giocato un buon primo tempo. Però, vorrei che venisse messo in risalto il carattere di questa squadra. Non è facile giocare dopo una sconfitta contro una tua diretta concorrente alla promozione, andare sotto in casa dopo dieci minuti e trovare la forza di reagire. Noi lo abbiamo fatto e questo grazie alla forza di un gruppo straordinario”. Tante le assenze quest’oggi, da Occhiuzzi e Morelli infortunati fino ad arrivare a De Rose, Musacco squalificati. Le seconde linee, se così possiamo chiamarle, hanno dimostrato di essere fondamentali per continuare ad inseguire il sogno promozione. “Faccio i complimenti a gente come Profeta, Carli, Fabio, Moschella. Tutti giocatori che si fanno trovare pronti quando vengono chiamati in causa. E non solo, riescono a darti la carica anche dalla panchina. E’ qui che si capisce quanto sia solido questo gruppo”. (p.b)

Related posts