Tutte 728×90
Tutte 728×90

Braca: “Questa vittoria è un messaggio per tutti”

Il difensore ammette: “Vincere soffrendo è ancora più bello”. E sul gol: “Finalmente è arrivato. Lo dedico a mia figlia Benedetta”.

braca_in_sala_stampa.jpgPer far vincere il Cosenza ha preso l’ascensore. Errico Braca, unico giocatore ad aver disputato tutte le gare (900 minuti tondi tondi), ha salutato tutti sul calcio d’angolo di Moschella ed ha esploso un colpo di testa che sembrava un missile per la velocità con cui il pallone si è insaccato alle spalle dell’estremo difensore avversario. “Più che altro sembrano missili quelli di Moschella. Quando calcio lui è un’impresa arrivare in tempo per far gol”. Al di là delle battute il difensore analizza la gara contro la Scafatese. “Abbiamo sofferto, inutile nasconderci. Ma vincere soffrendo è ancora più bello. Perché è nelle difficoltà che si vedono le grandi squadre”. Braca giudica la vittoria importante non solo per la vetta solitaria ritrovata. “Credo che vincere oggi sia stato un messaggio per tutte le pretendenti alla promozione. Aver vinto in rimonta deve far capire tante cose. Negli spogliatoi ci siamo guardati negli occhi ed abbiamo capito che stiamo costruendo, a piccoli passi, il nostro futuro con questa maglia”. Sui gol presi dalla difesa nelle ultime quattro giornate il difensore non si nasconde. “Non possiamo sempre essere perfetti. Capita di perdere la lucidità a volte. Però, l’importante è saper reagire”. Chiusura con dedica. “Voglio dedicare il mio gol alla mia Benedetta (la figlia, ndr). Questa gioia è giusta condividerla con le persone care”. (p.b.)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it