Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il punto: il Cosenza stacca il Gela. Monopoli a valanga

Il punto: il Cosenza stacca il Gela. Monopoli a valanga

I siciliani, dopo sei vittorie consecutive, frenano in casa dell’Aversa. I pugliesi si scatenano e centrano la prima vittoria stagionale.

aversa-gela_aversacalcio.it.jpgE’ stata la domenica del Cosenza. Dopo la sconfitta di sette giorni fa a Gela, con l’aggancio in classifica da parte dei siciliani, i rossoblù sono riusciti a vincere e staccare proprio la squadra di Cosco fermata da un Aversa in crescita. I siciliani non sono riusciti neppure a sfruttare l’uomo in più (espulso Ottobre al 24’st), anzi hanno sofferto contro una squadra, quella campana, che ha mostrato carattere fino all’ultimo minuto. L’Andria rimedia uno sfortunato ko interno contro il Catanzaro, uscendo però sconfitta solo sul piano del risultato, non del gioco. La svolta al 37’st quando il tiro di Berardi dal limite dell’area viene deviato in area da un giocatore pugliese.  Per i calabresi una vittoria importante che consente alla squadra di Provenza di rimanere agganciato al treno di testa. A fine gara il tecnico dell’Andria Di Leo, amareggiato per l’immeritata sconfitta. Eloquenti le sue parole che inquadrano il momento delicato della squadra, e nello specifico quanto visto nella gara odierna: “Abbiamo avuto tante occasioni nitide per passare in vantaggio e mai mi sarei aspettato di vedere la mia squadra andare in svantaggio. Ancora una volta è stato un episodio a punirci, un episodio sfortunatissimo che ci condanna alla terza sconfitta in casa ed è questo il dato che maggiormente mi preoccupa”. Non è dello stesso avviso il tecnico giallorosso Provenza. “Questo Catanzaro mi è davvero piaciuto, non so se sia il piglio da grande squadra, di certo il cuore ed il sudore lo mettiamo in campo per tutti i minuti di gioco, recupero compreso”. Pari a reti bianche anche tra Melfi e Cassino. I laziali, nelle ultime quattro gare, hanno gioito solo una volta raccogliendo altri tre pareggi. Per il Melfi arriva il primo punto dopo due sconfitte casalinghe consecutive. Vince di misura il Pescina che deve faticare più del previsto per avere ragione del Noicattaro orfano di Menolascina. Dopo il gol di Cruciani al 32′ i pugliesi le hanno provato tutte per cercare di pervenire al pari ma sono stati anche sfortunati. Di misura si sono imposte anche Isola Liri (1-0 sul Manfredonia grazie ad un gol del capitano La Cava) e Igea Virtus (2-1 al Barletta). Travolgente il Monopoli che brinda al primo successo stagionale con un 4-1 da incorniciare ai danni del malcapitato Val di Sangro. Da segnalare infine il pari a reti bianche tra Vigor Lamezia e Vibonese. (Carlo Bilami)

Related posts