Tutte 728×90
Tutte 728×90

Toscano studia il 4-3-3 con Profeta

Toscano studia il 4-3-3 con Profeta

Salta l’amichevole di Fuscaldo. La partitella in famiglia termina 2-1 per i blu. Cantoro risponde a Danti e Catania. L’ex Siracusa provato al fianco di De Rose e Spinelli. Galantucci e Morelli hanno lavorato a parte. 

mister_toscano_e_il_secondo_napoli.jpgGiornata di prove per il Cosenza di Mimmo Toscano. I rossoblù dovevano esibirsi in una gara amichevole contro il Fuscaldo (militante nel campionato di Promozione) saltata a causa dell’impraticabilità del terreno di gioco della squadra tirrenica. Ragion per cui il tecnico reggino è stato costretto a far disputare una partitella in famiglia per testare le condizioni dei suoi uomini. Dopo una breve fase di riscaldamento si è dato vita al test (durato circa 40′) con Toscano che ha schierato la squadra blu con un 4-3-3: Guizzetti tra i pali; Bernardi, Braca, Moschella e De Miglio in difesa; Profeta, De Rose e Spinelli in mezzo al campo ; Danti e Catania esterni alti e Cantoro (Polani) unica punta. Dall’altra parte, con la pettorina gialla (4-4-1-1): Ambrosi, Zangaro, Marchio, Bacilieri, Chianello; Salandria, Carli, Fabio, Martino (De Simone); Viscardi (Carlucci); Polani (Cantoro). Per la cronaca la gara è terminata con il punteggio di 2-1 in favore dei blu. In rete Danti (diagonale di sinistro) e Catania (colpo di testa) per i blu; Cantoro (che ha dato il cambio a Polani dopo circa 20′) per i gialli. Da segnalare la presenza di ben sei giocatore della Berretti: Marchio (’91); Carlucci (’91), Martino (’91), Viscardi (’92), Salandria (’92), De Simone (’92). Per domenica non dovrebbero esserci grossi dubbi. Tutto dipende dalla disponibilità di Galantucci e Polani. Il primo ha lavorato a parte, il secondo è stato utilizzato solo in un secondo momento nella probabile formazione anti-Igea. Dopo la buona prova di domenica si candida per una maglia da titolare Antonino Profeta. Il centrocampista è stato provato come interno sinistro al fianco di De Rose e Spinelli. Toscano, in fase di possesso palla, ha schierato un 4-3-3 con Catania e Danti esterni alti a supporto dell’unica punta (in fase di non possesso un 4-5-1 con gli esterni a dar manforte al centrocampo). Sembra questa la soluzione che verrà attuata nel caso in cui uno tra Galantucci e Polani non dovesse farcela. Da segnalare che il gioco è stato fermato in tre circostanze dove il tecnico ha cercato di impartire lezioni soprattutto dovute alla fase di non possesso.
INFERMERIA. Domenica saranno sicuri assenti: Occhiuzzi, Parisi e Musacco. Nessuno dei tre riuscirà a recuperare. Parisi in queste ore verrà sottoposto ad una risonanza dalle quale si capirà la reale entità dell’infortunio. Musacco, invece, si è recato in ospedale dove gli è stato applicato un punto di sutura alla gamba destra. Hanno lavorato a parte Galantucci e Morelli. Entrambi dovrebbero essere disponibili per la gara di domenica. (p.b.)

Related posts