Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Igea Virtus: i precedenti

Ventotto anni fa l’ultimo precedente. Vinse l’Igea Virtus ma il Cosenza venne promosso in serie C1. Otto volte le due squadre si sono incontrate in riva al Crati: cinque vittorie dei silani, due pareggi e una sconfitta. 

formazione_del_cosenza_1974-75.jpgCosenza ed Igea Virtus si sono incontrate, in riva al Crati, ben otto volte. Il bilancio è favorevole ai Lupi con cinque vittorie, due pareggi ed una sola sconfitta; undici le reti realizzate e cinque quelle subite. Nelle due gare disputate nel mese di novembre, il Cosenza ha ottenuto due vittorie. Il primo incontro risale alla stagione 1948-49 in serie C: alla seconda giornata, il 10 ottobre, netta vittoria per 3-1 con tripletta di Geraci al 30′, 41′ e 71′; per gli ospiti gol della bandiera di Pietrangeli al 70′. Nel campionato successivo, ancora una vittoria per 1-0 con un gol di Begnini al 16′. Nel 1950-51, arriva il primo pareggio per 0-0: il 14 gennaio, arbitro e sfortuna sono le ragioni dell’inattesa battuta d’arresto. Nel 1952-53, in quarta serie, i “lupi” guidati da Andràs Kuttik battono il “Barcellona” per 1-0 con una rete di Pavesi dopo 17′ di gioco. Entrambe le squadre, al termine del campionato, retrocedono nel campionato di Promozione ma l’approvazione della proposta di allargamento dei gironi di IV serie a 18 squadre salva la squadra cosentina. Il cammino delle due squadre si divide, per poi ritrovarsi dopo 22 anni nel campionato di serie D 1974-75. Il 2 febbraio, la squadra silana allenata da Emilio Zanotti batte la Nuova Igea per 3-1 con reti di Villa al 3′, Codognato al 23′ su rigore e Canetti al 66′; per gli ospiti Cavazza all’89’ su calcio di rigore. E’ il giorno della rivincita: il “San Vito” resta un tabù. Chiamato a ribadire la sua leadership in campionato, il Cosenza batte nettamente la Nuova Igea, staccandola di due punti. Un guizzo di Villa su centro del rientrante Rigoni mette subito le cose in chiaro; il resto lo fa il meraviglioso popolo rossoblu, presente in massa. Da sottolineare la prestazione di un encomiabile Canetti autore, tra l’altro, di una pregevole rete. Al termine del campionato, il Cosenza è promosso in serie C con 52 punti, proprio davanti la Nuova Igea ed il Vittoria con 45. La squadra silana ottiene il record di vittorie in casa: 17 su 17! Nel campionato 1977-78, ancora in serie D, il 2 dicembre, sul campo neutro di Paola, l’incontro termina 0-0. Nonostante il reinserimento nella rosa dell’attaccante Curcio, perdura la sterilità del reparto avanzato rossoblu, che non riesce ad andare in rete da ben 470′. Al termine del campionato, la Nuova Igea, seconda in classifica con 44 punti, è promossa in serie C2, così come la formazione allenata da Giorgio Bozzato che, per meriti sportivi, ottiene anch’essa la promozione. Nella stagione 78-79, in serie C2, il 5 novembre, alla sesta giornata, l’ultima vittoria del Cosenza. In vantaggio su calcio di rigore, al 23′, trasformato da Mauti e concesso per plateale fallo di mani di Cantagalli, il Cosenza conduce con sufficiente autorità le sorti dell’incontro. Al 26′ è annullata una rete a Iurlo per posizione di fuorigioco. Prima della fine del tempo, i rossoblu raddoppiano: Maida si presenta a tu per tu con il portiere in uscita, irrompe Cavalieri e, nel tentativo di rubare la palla, infila la propria porta. La ripresa si apre con il terzo gol del Cosenza: azione in linea, palla da Liguori a Maida e da questi a Iurlo, pronta conclusione e Panarello si lascia sfuggire la sfera restando in ginocchio sulla linea di porta. Quando l’incontro sembrava chiuso si registra l’inatteso ritorno degli ospiti che, nel giro di quattro minuti, vanno a segno due volte “regalando” ai tifosi un finale al cardiopalma. L’ultimo incontro tra rossoblu e giallorossi nella stagione 1979-80: il 3 febbraio, la formazione di Nedo Sonetti è battuta per 1-0 con una sfortunata deviazione di Reggiani al 19′, su forte diagonale di Nastasi. E’ l’unica sconfitta tra le mura amiche della squadra cosentina, che terminerà il campionato al primo posto, ottenendo la promozione in serie C1. (Ernesto Pescatore)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it