Tutte 728×90
Tutte 728×90

Toscano: “Profeta merita di giocare. Attenzione all’Igea, sarà una gara dura”

Toscano: “Profeta merita di giocare. Attenzione all’Igea, sarà una gara dura”

Il tecnico parla anche degli infortuni: “E’ il periodo, capitarono anche a me quando giocavo al San Vito”. Poi aggiunge: “Devo valutare le condizioni di Galantucci”.

toscano_con_moschella.jpgMimmo Toscano sa bene quanto sia importante la gara di domani. Il doppio turno casalingo deve essere sfruttato al meglio e per farlo serve la concentrazione di tutti. “Nell’ultimo periodo non siamo stati brillanti come mi auspicavo, ma le tante defezioni portano tante diffioltà. Anche io quando giocavo al San Vito soffrivo a causa di guai muscolari: è il terreno che con la pioggia diventa sabbioso”. Galantucci non sa ha ancora se sarà del match o meno. “Io aspetto di conoscere il suo stato di saluto prima del match e valuterò il da farsi, vedremo”. L’Igea Virtus è una squadra che in trasferta ha dato del filo da torcere a compagini del calibro di Catanzaro ed Aversa e domani non sarà di certo arrendevole. “Stanno raccogliendo i frutti della loro preparazione iniziata pressapoco con un mese di ritardo sulla nostra e non deve ingannare la classifica: non dobbiamo mai scendere in campo con la presunzione di essere la capolista”. Parole sagge che dimostrano quanto il coach rispetti gli avversari. Domani sarà anche però il gran giorno di Profeta che esordirà dall’inizio. “Il centrocampo sarà certamente a tre, con Profeta che si è sudato la maglia da titolare. Lo considero un giocatore molto importante e spero che grazie alla suo lavoro si accorcino le distanze tra i reparti. In particolare esiggo che ci sia maggiore equilibrio tra la linea mediana e l’attacco”. Si torna al 4-3-3, ma con delle varianti tattiche rispetto a Gela. “Non ci saranno tre punte di ruolo, ma solo due che devo ancora scegliere”. Come sempre, lo farà prima del fischio d’inizio.  (Lui.Bra.)

 

Related posts