Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Igea Virtus: la moviola

Bene l’arbitro così come l’assistente Guarino. Mediocre, invece, Di Vuolo che si inventa un fuorigioco inesistente sul gol di Galantucci.

il_gol_annullato_a_galantucci.jpgFiscale fino all’inverosimile il direttore di gara, Spadaccini di Vasto, ed è questo l’unico neo che si può trovare, per il resto ha arbitrato con autorità ammonendo il giusto e tenendo in pugno una gara, comunque mai nervosa. Un piccolo errore lo commette quando assegna una punizione al Cosenza per un fallo su Catania dal vertice sinistro dell’area di rigore senza lasciare finire l’azione visto che Polani stava andando in porta. Giusta l’ammonizione di Spinelli, eccessiva quella di Danti. Bene l’assistente Guarino che non commette errori ma dalla sua parte il pomeriggio è stato abbastanza tranquillo. Disastrosa la domenica di Di Vuolo (ex arbitro) che si inventa un fuorigioco sul cross di Catania per Galantucci con l’attaccante silano che di testa infila in rete; Catania crossa praticamente dalla linea di fondo con la palla ovviamente calciata all’indietro. Esterrefatti anche i giocatori dell’Igea. (Riccardo Tucci)

Arbitro
: Spadaccini Lorenzo di Vasto (Ch) – VOTO 6
Assistente: Guarino Giuliana di Frattamaggiore (Na) – VOTO 6,5
Assistente: Di Vuolo Rodolfo di Castellammare di Stabia (Na) – VOTO 4

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it