Cosenza Calcio

Il punto sull’undicesima giornata della LP2-C

Cosenza sempre più capolista. Il Gela pareggia e il Catanzaro l’aggancia al secondo posto. Vittorie importanti per il Monopoli a Scafati e per la Vigor che espugna Barletta.

esultanza_scafatese.jpgDiciotto reti, quattro pareggi, tre pesanti vittorie esterne e solo due casalinghe firmate dal Cosenza, che con i tre punti conquistati nel match con l’Igea consolida il primato in classifica, e dal Catanzaro, vittorioso per tre a uno e secondo insieme al Gela. Proprio i siciliani, impegnati fra le mura amiche contro l’ostico Pescina, non riescono a fare bottino pieno, trovando solo un punto in una partita priva di emozioni. La squadra di Cosco nelle ultime due gare ha dilapidato il vantaggio sulle dirette inseguitrici costruito nelle prime giornate e domenica prossima sarà impegnata in una delicata trasferta contro la Val Di Sangro. Brutto stop per il Cassino, sconfitto in casa da un’Andria che con la pesante vittoria ottenuta riduce a tre punti il distacco dal quarto e ultimo posto valido per l’accesso ai play off, occupato proprio dai laziali. Vittoria importante anche per il Monopoli che ottiene un largo successo fuori casa contro la Scafatese. I tre punti permettono ai pugliesi di scavalcare in classifica l’Isola Liri, fermata a Vibo sullo zero a zero e il Noicattaro, che fra le mura amiche trova solo un punto contro il Melfi. Anche L’Aversa Normanna, di rimonta, strappa un punto in quel di Manfredonia, riuscendo così a rimanere ancora a galla nella bagarre della lotta per non retrocedere. Sempre in fondo alla classifica, la Vigor Lamezia firma il secondo successo esterno andando ad espugnare il difficile campo di Barletta con una rete che vale un bel salto in classifica, confermando che i biancoverdi giocano meglio quando sono lontani dalle mura amiche. (Francesco Palermo)

Questi i tabellini dell’undicesima giornata di LP2-C:
BARLETTA-VIGOR LAMEZIA 0-1

BARLETTA (4-4-2): Furlan 6; Fabbro 5.5 (35` st Iervolino 5), Sabini 5.5, Tangorra 6, Vittorio 6; Sisalli 6, Feola 5.5 (27` st Pollidori 6), De Cecco 6, Zotti 5; Alessandri` 5.5, Majella 6 (30` st Fontanella 6). A disp.: Montagna, Capuano, Marzella, Digiovinazzo. All.: Chiricallo 6.
VIGOR LAMEZIA (4-4-2): Panico 6; Marinelli 6, Filippi 6, Ciminari 7, Di Donato 6.5; Riccobono 6.5 (41` st Clasadonte ng), Amita 6.5, Carraro 6.5, Ciotti 6.5; Ragatzu 6.5 (14` st Rondinelli 6), Manca 6.5. A disp.: Stroffolino, Mauro, De Pasquale, Bassi, De Masi. All.: Ammirata 6.5.
ARBITRO: Zeoli di Napoli 6.
MARCATORE st 36` Ciminari.
NOTE: Spettatori: circa 1500, per un incasso non comunicato. Espulso: st 40` Amita (V), per doppia ammonizione. Ammoniti: Feola, De Cecco (B); Ciotti, Marinelli, Carraro (V). Angoli: 4-3. Recuperi: pt 2`; st 5`.

CASSINO-ANDRIA 0-2
CASSINO (4-4-2): Mennella 6.5; Martinelli 6, Di Nunzio 4.5 (40’pt Guzzo 6), Mucciarelli 6, Pippa 5.5; Casoli 6.5, Giannusa 6.5, Maisto 6 (34’st Molinaro ng), Cunzi 5; Leccese 5 (27’st Lucano ng), Bardeggia 5. A disp.: Afeltra, Padovani, Gemmiti, Marziale. All.: Grossi 5.5.
ANDRIA (4-4-2): Spitoni 6; Goisis 7, Sportillo 6.5, Sgarra 6.5, Di Simone 6.5; Sy 6 (13’st Romito 6.5), De Santis 6, Iennaco 6 (41’st Losito ng), Rebecchi 6; Cavaliere 6, Menichini 7 (28’st Doumbia ng). A disp.: Amadio, Morale, Cazzaro`, Lattanzio. All.: Di Leo 6.5.
ARBITRO: De Faveri di S. Dona` di Piave 6.5.
MARCATORI: pt 11′ Menichini; st 38′ Romito.
NOTE: Spettatori oltre 1.300, 100 dei quali provenienti da Andria. Espulso: pt 46′ Cunzi (C) per doppia ammonizione. Ammoniti: Martinelli, Casoli (C); Sgarra, Sportillo (A). Angoli: 4-7. Recuperi: pt 2′; st 4′.

CATANZARO-VAL DI SANGRO 3-1
CATANZARO (4-4-2): Mancinelli 6; F. Montella 6, Di Maio 6.5, Gimmelli 6.5, Armenise 6; Mangiacasale 7, Zaminga 7, Berardi 6, Criniti 6 (22′ st Tomi 6.5); Iannelli 6 (36′ st Caputo 6.5), A. Montella 7. A disp.: Parisi, Di Meglio, Benincasa, Cardascio, Marchano. All.: Provenza 7.5.
VAL DI SANGRO (4-4-2): Ameltonis 7; Curcio 5.5, Paolacci 5.5, Rogato 6, Mangoni 5.5; Del Grosso 5, Epifani 6.5, Carafa 6 (36′ st Ruggiero ng), Cherchi 5.5; Mainella 5.5 (28′ st Memmo ng), Costantini 5.5 (17′ st Fiorotto 5.5). A disp.: Leacche, Sensi, Perfetti, Napolano. All.: Perri 5.5.
MARCATORI: pt 25′ A. Montella (C); st 19′ Epifani (V), 26′ Tomi (C), 45′ Gimmelli (C).
ARBITRO: Trentalange di Nichelino 6.
NOTE: Spettatori: 2800 circa, di cui 474 abbonati. Incasso non comunicato. Angoli: 5-4. Ammoniti: Tomi, Berardi (C); Paolacci (V). Recuperi: pt 2′; st 3′. Pomeriggio nuvoloso, terreno di gioco in discrete condizioni.

COSENZA-IGEA VIRTUS 1-0
COSENZA (4-4-2) Ambrosi sv; Bernardi 6, Moschella 6.5, Braca 6,5, De Miglio 6; De Rose 6.5, Spinelli 6,5, Profeta 6 (41′ st Carli sv), Catania 6; Cantoro 6 (14′ st Galantucci 6,5), Polani 7 (37′ st Danti sv). A disp.: Guizzetti, Chianello, Fabio, Zangaro. All.: Toscano 6.
IGA VIRTUS (4-3-2-1): Di Masi 6.5; Russo 6 (35′ st Ricciardo ng), Agius 5.5, Aizzi 6, Panarello 6.5; Scopelliti 6, Giardina 6 (18′ st D’Anna 5.5), Di Toro 5.5; Crimi 6 (18′ st Matinella 5), La Porta 6.5; Bongiovanni 6. A disp.: Romano, Palma, Condello, Nabil. All.: Castellucci 6.
ARBITRO: Spadaccini di Teramo 5.
MARCATORE: st 32′ Polani.
NOTE: Spettatori 5.500 circa con una ventina di tifosi siculi nel settore ospiti, per un incasso non comunicato. Ammoniti: Braca, Danti (C); Russo, Crimi, Alizzi, Bongiovanni (I). Angoli: 1-0. Recuperi: pt 0; st 5′.

GELA-PESCINA VDG 0-0
GELA (4-4-2): Cecere 6.5; Nigro 5.5, D’Aiello 6.5, P. Esposito 6, G.Esposito 5.5; Gaeta 5.5, Iannini 6.5, Battisti 5.5, Alessandri` 5.5 (19′ st Unniemi 6); Franciel 5.5 (40′ st Canali ng), Espinal 5.5 (13′ st Pasca 5.5). A disp.: Ferla, Romaggioli, Ambrosecchia, Uliano. All.: Cosco 6.
PESCINA VDG (4-3-1-2): Bifulco 6; Locatelli 6, Petitto 6.5, Blanchard 6.5, Piva 6; Laboragine 6.5, De Angelis 6, Cruciani 6.5; Di Pasquale 6; Arcamone 6.5 (40′ st Prandelli ng), Berra 6 (7′ st Pietrobattista 6). A disp.: Merletti, Miale, Luciani, Censori, Zarineh. All.: Chiappini 6.
ARBITRO: Tidona di Torino 6.
NOTE: Spettatori: 2000 circa; incasso non comunicato. Ammoniti: G. Esposito, Nigro (G); Petitto, Locatelli, De Angelis, Pietrobattista (P). Angoli: 3-4. Recuperi: pt 2′; st 3′.

MANFREDONIA-AVERSA NORMANNA 1-1
MANFREDONIA (4-3-3): Pelagotti 6; Scarpitta 5.5, Bortel 6, Carrieri 6, Patti 5.5; Vitiello 5.5 (43’st Ambrosio ng), Cerchia 6, Pirrone 5.5; Napoli 6 (19′ st Mandorino 5.5), Hodza 5 (31′ st Ferreira ng), Bellucci 6. A disp.: Fortunato, Serao, Indirli, Scacchetti. All.: D’Arrigo 6.
AVERSA NORMANNA (4-4-2): Criscuolo 6; Baylon ng (29′ pt Silvestri 6), Franzese 6, Di Girolamo 6, Zolfo 5 ; Sibilli 6.5 (44′ st Longo ng), De Angelis 6.5, Rosamilia 6, Arini 6; Perna 6 (6′ st Palumbo 6), Romano 6.5. A disp.: De Giudice, Tomacelli, Porzio, Improta. All.: Sergio 6.
ARBITRO: Meli di Parma 6.
MARCATORI: pt 13′ rig. Bellucci (M); st 11′ Sibilli (A).
NOTE: Spettatori 800 di cui una ventina provenienti da Aversa, per un incasso di 7.847,24 euro. Ammoniti: Scarpitta e Bellucci (M); Zolfo e De Angelis (A). Angoli: 3-4. Recuperi: pt 2′; st 4′. Giornata soleggiata, terreno in erba sintetica.

NOICATTARO-MELFI 2-2
NOICATTARO (4-3-3): Sassanelli 5.5; Allegrini 5.5, Di Muro 5, Lollini 5, Mercurio 5; Piccinni 6, Menolascina 6, Coppola 6; De Florio 6 (40′ pt De Giorgi 6), Siclari 6 (39′ st Rana ng), Ladogana 5.5 (26′ st Baldassarre 6.5). A disp.: Cilli, Perrone, Piano, Russo. All.: Sciannimanico 6.
MELFI (4-4-2): Merlano 6; Gambi 5.5, Fumai 4, Gabrieli 5, Rizzo 5 (26′ st Scianname ng); Bacchiocchi 5, Maio 5 (3′ st Merini 6), Mitra 6.5, Petagine 6 (30′ st Pellicoro 6); Frasca 5, De Angelis 6.5. A disp.: Pettinari, Ferrato, Caciagli, Bizzarri. All.: Santarsiello 6 (Palumbo squalificato).
ARBITRO: Corradini di Macerata 5.
MARCATORI: pt 7′ aut. Fumai (M), 29′ Siclari (N), 40′ rig. De Angelis (M); st 40′ Merini (M).
NOTE: Spettatori: 1000 circa, per un incasso non comunicato. Espulso: pt 38′ Mercurio (N) per doppia ammonizione; st 18′ Signorile (all. in 2.a Noicattaro). Ammoniti: Coppola (N); Scianname` e Mitra (M). Angoli: 1-3. Recuperi: pt 1′; st 5′. Giornata soleggiata, terreno in ottime condizioni.

SCAFATESE-MONOPOLI 1-3
SCAFATESE (4-3-2-1): De Felice 6; Marini 5.5, Rapino 5.5, Terracciano 5.5, Carbonaro 5; Avallone 5.5 (16′ st Marzocchi 5), Di Candilo 5 (33′ st Orero ng), Corsale 5 (10′ st Varriale 5); Ramora 5.5, Izzo 6; De Luca 6.5. A disp.: Spicuzza, Cozzolino, Correale, Martone. All.: Maurizi 5.
MONOPOLI (4-4-2) : Sarao` 5.5; Colella 5.5, Thackray 6, Turone 6, Pugliese 6.5; Santarelli 6.5, Bonfardino 6 (24′ st Lorusso 5.5), Minopoli 5.5, Carbonaro 5.5 (1′ st Loseto 6.5); Lacarra 6 (19′ st Balistreri 6.5), Ceccarelli 7. A disp.: Moschetto, Tinoco Goncalves, Colella F., Lanzolla. All.: Geretto 7.
MARCATORI: st 9′ Ceccarelli (M), 11′ De Luca (S), 34′ Santarelli (M), 41′ Balistreri (M).
ARBITRO: Intagliata di Siracusa 6.
NOTE: Spettatori: 600 circa, di cui 80 provenienti da Monopoli, per un incasso non comunicato. Ammoniti: Di Candilo e Izzo (S); Sarao`, Santarelli e Loseto (M). Angoli: 6-2. Recuperi: pt 1′; st 5′.

VIBONESE-ISOLA LIRI 0-0
VIBONESE (4-2-3-1): Amabile 6.5; Bica 6.5, Ranellucci 6, Orefice 6.5, Poli 6 (1′ st Kulenthiran 6.5); Ruscio 6, Pirrone 6; Di Mauro 6, Melis 6 (28′ st Taua ng), Di Franco 6.5 (14’st Polito 6); Mastrolilli 6.5. A disp.: Bastiera, Oudira, Di Stani, Scozzese. All.: Galfano 6.
ISOLA LIRI (4-3-2-1): Fiorini 6.5; Galluppi 6, Mastrisciano 6.5, Sannibale 6, Pagano 6; Molo 6.5, Giacalone 6 (18’st Rinallo 6), D’Alessandro 6.5; Tortori 7, La Cava 6.5 (25′ st Mastrantoni 6); Pignalosa 7. A disp.: Tomei, Esposito, Dolcemascolo, D’Avanzo, Giorgi. All.: Ferazzoli 6.5.
ARBITRO: Calzolari di Forli` 5.
NOTE: Spettatori 1000 circa compresi 20 tifosi ospiti. Incasso non comunicato. Ammoniti: Pagano e D’Alessandro (IL); Di Mauro (V). Angoli: 4-6. Recuperi: pt 0; st 3′.

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina