Tutte 728×90
Tutte 728×90

Polani: “Questo Cosenza sta facendo meglio del Benevento dell’anno scorso”

Polani: “Questo Cosenza sta facendo meglio del Benevento dell’anno scorso”

Dedica speciale per l’attaccante romano: “Il gol è per mia moglie e mia figlia. Era la prima volta che venivano al San Vito”.

polani_in_contrasto_aereo.jpgProtagonista indiscusso della giornata. Enrico Polani con il suo guizzo ha consentito al Cosenza di spiccare il volo e di guadagnare altri punti preziosi sulla seconda. Un gol importante che ha dato la possibilità all’attaccante di rimediare ad un errore commesso qualche minuto prima sotto porta. “Il colpo di testa – dice Enrico – ero convinto che sarebbe entrato. Pensavo di essere più vicino alla porta. Ero quasi disperato, però ho lottato e alla fine il gol è arrivato”. Un’emozione speciale per Polani perché è stato il primo gol in rossoblù siglato sotto gli occhi della figlia e della moglie. “E’ proprio a loro che dedico questa rete”. Anche Polani vuole sottolineare il grande apporto del pubblico. “Per noi è importantissimo. E’ in casa che dobbiamo costruire il nostro campionato. Anche l’anno scorso a Benevento, tra le mura amiche, abbiamo ottenuto il massimo centrando così la promozione. In trasferta può capitare una gara storta (vedi Noicattaro, ndr) ma al San Vito no, dobbiamo centrare sempre i tre punti”. Polani continua anche nel paragone con la stagione scorsa. “A questo punto del campionato eravamo dietro di qualche punto. Continuare a stare lassù quest’anno è molto meglio”. Il bomber rossoblù per questa squadra lotta in ogni partita come un matto sacrificandosi molto in tante occasioni come nella gara di oggi, quando spesso è andato a cercarsi palloni anche sulla fascia. “Siamo tutti pronti a sacrificarci per la squadra. In questo momento che abbiamo tanti infortunati soprattutto. Dobbiamo stringere i denti e dare tutti più del massimo sacrificandoci sempre”. L’attaccante romano conclude con un pensiero su Cantoro, che anche con l’Igea ha deluso il pubblico cosentino. “Penso che Lucas abbia dimostrato sul campo di essere un calciatore vero. Secondo me ha fatto una bella partita fin quando è stato in campo”. (Daniele Mari)

Related posts