Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza e il vizietto della ripresa

Cosenza e il vizietto della ripresa

La squadra di Toscano, dei dieci gol finora segnati nel secondo tempo, ne ha realizzato quattro negli ultimi quindici minuti. Dopo quattro partite consecutive la difesa non ha subito reti.

danti_esulta_con_mangiarano.jpgE’ diventato un vizio quello del Cosenza. Uscire fuori nella ripresa e vincere le partite con un guizzo è diventata ormai consuetudine per Polani e compagni. Delle 10 reti realizzate nella ripresa, 6 sono state siglate in casa e 4 lontano dal San Vito. Il gol messo a segno ieri da Polani è il quarto che il Cosenza segna negli ultimi quindici minuti di gioco. Al San Vito i silani, invece, prediligono la curva Sud: sono 4 le reti realizzate nella porta posta sotto la curva nord; 5 invece le reti realizzate nella porta posta sotto la curva sud. Da segnalare che, dopo quattro partite cosecutive, il Cosenza non ha subito reti. E, soprattutto, con 2 reti subite in casa, il Cosenza è la miglior difesa insieme a Gela e Val di Sangro. Tra i giocatori sempre presenti figurano Spinelli, Polani e Braca. Quest’ultimo è l’unico che ha giocato tutti i minuti a disposizione (990′). Con il giallo rimediato ieri, l’argentino Spinelli è andato in diffida. Al quarto, infatti, scatterà la squalifica per un turno. Quella contro l’Igea Virtus è stata la sesta vittoria consecutiva, al San Vito, in questo campionato (nello scorso campionato furono 10, poi arrivò lo 0-0 con il Rosarno all’undicesima gara). Infine da segnalare che sono 5 le reti realizzate da Polani con la maglia del Cosenza (3 in campionato, 2 in Coppa Italia). (Ernesto Pescatore)

 

Related posts