Tutte 728×90
Tutte 728×90

Corbelli: “La Regione deve sostenere le squadre calabresi con i fondi europei”

Corbelli: “La Regione deve sostenere le squadre calabresi con i fondi europei”

Il leader di Diritti Civili interviene dopo la denuncia lanciata dalla dirigenza del Cosenza. “Le società di Lega Pro vanno aiutate con un contributo congruo”.

franco_corbelli.jpgIl leader del Movimento Diritti Civili e consigliere provinciale di Cosenza, Franco Corbelli, ha chiesto al presidente della Regione, Agazio Loiero, “di erogare, sotto forma di sponsorizzazione, un contributo congruo alle squadre calabresi che disputano il campionato di serie C2 (Cosenza, Catanzaro, Vibonese e Vigor Lamezia) e al Crotone, capolista in C1”. Corbelli, interviene dopo la denuncia della dirigenza del Cosenza che ha reso noto che la Regione anzichè dividere tra le quattro società calabresi della C2 il contributo inizialmente previsto (si parlava di 100 mila euro) avrebbe deciso di assegnare solo una somma irrisoria di 6000 euro a testa. “Mi auguro che non corrisponda al vero la notizia – dice Corbelli – secondo la quale la Regione assegnerebbe al Cosenza (capolista in C2) e alle altre squadre calabresi che militano nello stesso campionato la somma di 6 mila euro a testa. Queste quattro societa’ vanno aiutate con un contributo congruo da parte della Regione. Così come ha fatto benissimo per la Reggina, la Regione deve intervenire, oltre naturalmente che per il Crotone capolista in C1, anche per le altre squadre della C2, così come del resto, nell’ambito e nei limiti naturalmente delle risorse disponibili, un aiuto va dato a tutte le altre importanti società sportive calabresi dei diversi sport impegnate nei vari campionati. Assegnare solo 6000 euro, una somma assolutamente irrisoria, al Cosenza, al Catanzaro, alla Vigor e alla Vibonese, è giustamente considerata una elemosina che le società non sono disposte ad accettare. Chiedo per questo – aggiunge – un personale intervento del presidente Loiero, che sono certo ci sarà. La Regione deve sostenere, così come ha fatto, con l’ottima operazione della sponsorizzazione della Nazionale di Calcio, attingendo magari ai fondi europei e sponsorizzando le squadre calabresi dei campionati di C1 e C2. Erogando quindi un contributo sostanzioso alle quattro squadre calabresi della C2 e al Crotone, capolista in C1. Se non è possibile attingere a fondi di bilancio proprio, si può sfruttare la possibilità dei fondi europei, sotto la voce promozione immagine della Calabria, ottenendo e mettendo a disposizione delle società calabresi un consistente contributo”. (c.c.) 

Related posts