Tutte 728×90
Tutte 728×90

Musacco ci scherza su: “Ho ancora due punti, siamo a quota ventinove”

Il laterale sinistro rimuoverà la suturazione nella prossima settimana, ma figura tra i disponibili di Toscano. Sulla sua ex squadra dice: “Hanno un campo caldo”.

musacco_intervistato.jpgDomenica scorsa in tribuna Numerata soffriva dannatamente e si vedeva lontano un miglio che avrebbe voluto giocare nonostante non potesse. Ha ancora due punti di sutura alla gamba per via dell’operazione. “Con quelli che ho io siamo a quota ventinove, se poi consideriamo anche gli undici di Chianello, diventiamo irraggiungibili a 40”. Scherza Musacco, ma è la sua indole. Fuori contro la Scafatese per squalifica, ha saltato anche l’Igea Virtus a causa del fastidiosissimo ascesso ora rimosso. “Ho ancora rabbia per la gara di Gela, sia per il rosso che secondo me non ci stava, sia per il gol di Battisti che è arrivato dalla mia posizione. L’importante è che però dopo sono arrivati sei punti”. Al suo posto ha giocato De Miglio, non demeritando affatto. “Totò ha fatto benissimo e sono felice per lui. La nostra rosa è questa: se sei fuori, sai comunque che chi scende in campo farà bene. Siamo il Cosenza e quando vogliamo noi la gara la vinciamo sempre”. Morale a mille per Andrea che aggiunge subito. “Con la mia squadra del cuore giocherei ovunque, destra-sinistra-sopra-sotto. Non importa il ruolo, perché mi sacrificherei dappertutto”. Quattro giorni fa Cantoro è stato sostituito per l’ennesima volta. “Lucas è stato il migliore in campo nei primi quarantacinque minuti, ma è normale che ad una punta manchi il gol. Arriveranno presto pure per lui”. Allo stadio “Degli Ulivi” sarà un ex dell’incontro assieme a Catania e Spinelli. “Hanno un pubblico caldo che si esalta con i buoni risultati. La curva di casa si riempie facilmente e fa un buon tifo, sarà un bello spettacolo perché anche i nostri tifosi saranno in tanti”.  (Luigi Brasi)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it