Tutte 728×90
Tutte 728×90

Andria-Cosenza: cosa c’è da sapere sui nostri prossimi avversari

Andria-Cosenza: cosa c’è da sapere sui nostri prossimi avversari

Alla squadra pugliese non piacciono le mezze misure (solo un pareggio). In casa, in sei gare disputate, tre vittorie e altrettante sconfitte. Il modulo preferito è il 4-4-2.

ultras_andria.jpgMatch non facile per i ragazzi di mister Toscano questa sera (ore 20.45 diretta Raisport più) sul terreno di gioco dello stadio Comunale Degli Ulivi di Andria. La formazione pugliese allenata dall’ex Di Leo, che ha indossato la casacca rossoblù nella stagione 1989-90, finora ha conquistato 16 punti, frutto di 5 vittorie, 1 pareggio e 5 sconfitte. I biancoblù, attualmente, occupano il sesto posto in classifica a sei lunghezze di distanza dal quinto posto, utile per accedere agli spareggi promozione.  I pugliesi hanno realizzato 12 reti e ne hanno subìte 12. Tra le mura amiche i ragazzi di Di Leo sono andati in gol 7 volte mentre hanno dovuto raccogliere la palla in fondo al sacco in ben 5 circostanze. Davanti al proprio pubblico Sgarra e compagni in tre occasioni hanno portato a casa i tre punti con Monopoli, Vigor Lamezia e Isola Liri. Altrettante sono state, invece, le sconfitte ottenute contro Manfredonia, Pescina e Catanzaro. Lontani dal “degli Ulivi” i gialloblù hanno ottenuto l’unico pari della stagione contro il Barletta; mentre soltanto due sono state le sconfitte contro Vibonese e Scafatese. Il tecnico Di Leo ama molto giocare con il 4-4-2 con in avanti Menichini e Cavaliere. Soltanto in tre occasioni il trainer biancoblù ha cambiato modulo optando per il 4-3-3 contro Barletta, Monopoli e Pescina. I giocatori più utilizzati in questo inizio di stagione sono stati i difensori Sgarra (non sarà della gara perchè squalificato) e Goisis che hanno disputato tutte le gare, il centrocampista Iennaco e l’attacante Cavaliere punto fermo dell’attacco biancoblù. Il calciatore più “cattivo” risulta essere Di Simone che ha collezionato ben 5 cartellini gialli, mentre nessuno, finora, è mai stato punito con un cartellino rosso. Il capocannoniere della squadra è Menichini che ha realizzato 3 reti (Monopoli, Barletta e Cassino) a seguire c’è Cavaliere con 2 (Barletta e Igea Virtus). Per i rossoblù non sarà certamente una gara semplice ma i lupi dovranno assolutamente centrare la vittoria per mantenere invariate le distanze dalle dirette inseguitrici. (Antonello Greco)

Related posts