Cosenza Calcio

Andria-Cosenza: decidono i gol di Menichini e Catania (1-1)

Un punto accontenta entrambe le formazioni. Buon Cosenza nel primo quarto d’ora. Poi l’Andria cresce e trova il vantaggio. Nella ripresa il pareggio dei silani.

festa_cosenza1.jpgUn posticipo ad alta tensione al “Degli Ulivi” di Andria. Rossoblù molto intraprendenti nel primo quarto d’ora con Cantoro e Danti tra i più dinamici. Poi, l’Andria sale in cattedra. Non che Ambrosi faccia grandi interventi ma la squadra di Di Leo alza il ritmo del proprio gioco e costringe i silani a falli sistematici. La squadra biancoazzurra sfonda soprattutto a sinistra dove Parisi non riesce a contenere il funambolico Rebecchi. E proprio da quest’ultimo al 33′ che nasce l’assist d’oro per Menichini che deve solo ribadire in rete. Subito il gol il Cosenza prova una timida risposta senza però riuscire ad impensierire l’estremo difensore avversario. Nella ripresa Toscano cambia ed inserisce Polani al posto di Profeta. E proprio da un’azione dell’attaccante romano nasce il gol dell’ex Catania (a sinistra nella foto l’abbraccio dopo il gol – foto Rosito) che fissa il risultato sull1-1- finale.
CRONACA: Calcio d’inizio affidato ai pugliesi che manovrano palla in mezzo al campo senza però portare pericoli dalle parti di Ambrosi. Al 3′ prima azione interessante per il Cosenza con Cantoro che da fuori area non trova la mira giusta alzando il pallone sopra la traversa. Al 9′ primo pericolo per la difesa rossoblu con Sy che va via sulla destra ed offre un prezioso assist a Rebecchi che svirgola e manda la sfera fuori di poco. La prima conclusione in porta dei lupi arriva invece al 13′ su calcio di punizione di dinamite Moschella, con la palla che termina debolmente fra le braccia di Spitoni. Sale in cattedra il Cosenza, che al 15′ sfiora la rete con un tiro rasoterra di De Rose, deviato in corner dal portiere, ed un minuto dopo ci riprova con Cantoro che al termine di una bella triangolazione con Danti conclude forte ma impreciso. L’Andria prova a rispondere con Cavaliere che prima provoca l’ammonizione di Moschella e poi riceve il giallo per fallo di mano. Al 28′ Braca con una pregevole conclusione su punizione dall’out destro fa gridare al gol i supporters cosentini, ma il pallone è fuori di un soffio. Minuto 33′ l’Andria Passa in vantaggio. Rebecchi dalla sinistra fa fuori Parisi con un dribbling secco e mette in mezzo un pallone preciso per Menichini che da due metri segna e fa esplodere il Degli Ulivi. Il Cosenza accusa il colpo e fa fatica ad imbastire manovre pericolose affidandosi ai tiri dalla lunga. Spinelli al 36′ ci prova da fuori area ma manca completamente il bersaglio. Stessa sorte per Catania che al 39′ devia senza fortuna di testa una punizione calciata da Moschella. I Rossoblu attaccano ma si scoprono inevitabilmente al contropiede dei Pugliesi che sfiorano su una azione nata dall’ennesimo dribbling di Rebecchi che dopo aver fatto fuori Parisi serve a Sy un prezioso pallone sprecato però dall’esterno. Secondo tempo: Il Cosenza ritorna in campo con Polani al posto di Profeta ed un modulo molto sbilanciato in avanti. Al 1′ ci prova Moschella  con una punizione dai trenta metri che termina debolmente fra le braccia dell’attento Spitoni.
Al 5′ arriva il pareggio del Cosenza. Cantoro porta palla sull’out sinistro e serve un pallone per Polani. L’ariete dei rossoblu con un pregevole colpo di tacco smarca Catania che con un preciso rasoterra batte Spitoni. Il Cosenza continua a spingere con Polani sempre pericoloso negli 11 metri finali. Intanto Toscano torna ad un classico 4-4-2 mandando in campo Bernardi al posto di Danti. Al 64′ Spinelli ci prova da lontano con un tiro potente ma centrale che non coglie impreparato l’estremo difensore avversario. Anche l’Andria, spinta dagli instancabili sostenitori, si affaccia dalle parti di Ambrosi, ma il numero uno rossoblu fa buona guardia sulla punizione di Losito prima e su un cross messo in mezzo da De Santis poi. Il Cosenza non ci sta e prova a costruire qualche azione interessante senza però mai rendersi pericoloso dalle zone di Spitoni. Andria in avanti al minuto 83 con Doumbia che dalla fascia sinistra mette in mezzo un cross invitante che non trova però presenti all’appuntamento gli attaccandi Pugliesi.  (Francesco Palermo)

Le formazioni:   
ANDRIA (4-4-2):
Spitoni, Goisis, De Simone, Iennaco, Losito, Sportillo, Sy (61′ Romito), De Santis, Menechini (80′ Doumbia), Cavaliere Rebecchi. In panchina: Amadio, Morale, Rescio, Cazzarò, Lattanzio, Romito, Doumbia. All.: Di Leo.
COSENZA (4-3-3): Ambrosi, Parisi, De Miglio, Moschella, De Rose, Braca, Profeta (46’Polani), Spinelli, Cantoro, Catania (80′ Musacco), Danti (56’Bernardi). In panchina: Guizzetti, Bernardi, Morelli, Musacco, Galantucci, Carli, Polani,. All. Toscano
ARBITRO: Liotta di Lucca (Mascherano/Iannilli)
MARCATORI: 33’pt Menichini (A);
NOTE: Terreno di gioco in ottime condizioni. Presenti circa 4000 spettatori di cui 300 ospiti. Ammoniti: Moschella, Cavaliere, Parisi Corner: 0-2  

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina