Cosenza Calcio

Cosenza-Monopoli: i precedenti

Venti anni dopo le due squadre si ritrovano. Nei sei precedenti al San Vito sono avanti i silani con tre vittorie, due pareggi ed una sola sconfitta.

79-80_cosenza-lamezia.jpgIl Monopoli ha giocato al “San Vito”, in gare di campionato, sei volte. Il Cosenza è riuscito a batterlo in tre occasioni; due i pareggi ed una vittoria per la squadra biancoverde. La squadra silana ha realizzato almeno un gol in tutti gli incontri (8 in totale), sei i gol segnati dai pugliesi, che solo nell’ultima partita non sono riusciti ad andare in rete. Il primo incontro nella stagione 1979-80 (a sinistra una foto della squadra di quell’anno) in serie C2: alla quinta giornata, il 28 ottobre, 1-1 il risultato finale. Un pareggio che non t’aspetti. In vantaggio grazie ad una magia di Berardi al 36′, che deposita in rete dopo avere eluso con uno stop l’intervento del portiere, il Cosenza apparso incerto nelle retrovie, subisce il ritorno dei pugliesi. All’ultimo giro di lancette, gli ospiti usufruiscono di un calcio piazzato sulla tre quarti: Ferrari batte in profondità, la palla raggiunge Prima che, con una strana piroetta, ricava un insidioso spiovente, Di Giulio anticipa Capiluongo e colloca alle spalle dell’immobile Lattuada. Il gelo cala sugli spalti e sfuma una vittoria che sembrava ormai in tasca. Nel campionato 1981-82, sempre in serie C2, il 16 maggio, arriva la prima vittoria per 2-1. Gara al cardiopalmo. Pur privi di Donetti che, per l’espulsione di Ercolano è squalificato per due giornate, i “lupi” rimontano e vincono. Segna Giusto al 60′ per i pugliesi, pareggia Crispino di forza due minuti dopo e, nel finale, all’86’, D’Astoli realizza addirittura di destro. La gioia diviene quasi trionfo per la concomitante sconfitta della Turris che, caduta a Barletta sul terreno della capolista, precede i “lupi” di un solo punto. Il terzo incontro nella stagione 1984-85, in C1; ancora il 28 ottobre e ancora 1-1. In un pomeriggio di sole, davanti a circa 7.500 spettatori, succede tutto in un minuto: segna Marulla al 25′ e risponde dopo sessanta secondi Lanci. Esordio con la maglia rossoblu di Damiano Morra. Nel campionato successivo, 1985-86, sempre in C1, la seconda vittoria dei “lupi”: Oscar Montez sostituisce alla ventottesima giornata Vincenzo Montefusco e, proprio nell’ultima giornata, l’1 giugno, il Monopoli è battuto per 2-1 con una doppietta di Tivelli al 22′ ed al 43′ su calcio di rigore. Ad un minuto dalla fine Di Michele accorcia le distanze. Con i due punti il Cosenza raggiunge proprio i pugliesi a quota 31, ed entrambe le squadre riescono ad evitare la retrocessione. Nel campionato 1986-87, i biancoverdi di Gianni Balugani espugnano il “San Vito”. Alla 17a giornata, il 18 gennaio, il Cosenza è in formazione rimaneggiata; assenti Marino e Sassarini per squalifica, Lombardo per infortunio. Segna Mazzaferro al 12′, pareggia Urban al 42′, Lanci al 55′ riporta in vantaggio il Monopoli. Al 61′ Alberto Urban sbaglia un calcio di rigore. La sconfitta interna genera una contestazione generale che sfocia con l’esonero del tecnico Franco Liguori e l’ingaggio di Gianni Di Marzio. Dopo una lunga trattativa, condotta brillantemente dal dott. Vincenzo Morelli, la squadra apertamente schierata dalla parte di Liguori, si mette a disposizione del nuovo tecnico. L’ultimo incontro nell’anno della promozione in serie B, 87-88. Il 17 gennaio, 1-0 il risultato finale. Siamo al 75′, Vannini ha appena inserito Tusino al posto di Rizzo, Castagnini riceve palla sulla tre quarti in posizione centrale, vede Padovano allungare sulla destra e lo serve alla perfezione, l’attaccante piazza uno scatto bruciante, s’invola sull’out e crossa a mezza altezza, quasi a rientrare, accorre Giansanti sul secondo palo e, mimando un inchino, impatta di testa indisturbato, De Toffol si protende invano sulla sua destra, il pallone entra in rete e lo stadio esplode in un entusiasmo indescrivibile. Settimo risultato utile consecutivo, Simoni è imbattuto da 508′ ed il Cosenza è campione d’inverno. I “lupi” con 22 punti precedono di una lunghezza Foggia e Campobasso; a quota 20 inseguono Reggina e Torres. Un precedente anche in Coppa Italia: il quattro febbraio 1988, nella gara di andata degli ottavi di finale, il Cosenza batte 2-0 i biancoverdi pugliesi con reti di Germano al 70′ e Montrone al 79. (Ernesto Pescatore)

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina