Tutte 728×90
Tutte 728×90

Occhiuzzi: “Serve maggiore entusiasmo intorno alla squadra”

Occhiuzzi: “Serve maggiore entusiasmo intorno alla squadra”

“Bisogna remare tutti dalla stessa parte, perché abbiamo una società seria, un gruppo forte e compatto e una tifoseria encomiabile”.

occhiuzziii.jpgIl principe è tornato e, nonostante ieri abbia giocato a mezzo servizio per via del lungo infortunio che lo ha tenuto fermo, la sua prestazione è stata generosa e incoraggiante. Non solo. Anche dalle frequenze di Radio Ciroma, nel corso della trasmissione sportiva dell’emittente locale, Roberto Occhiuzzi ha ribadito la forza del gruppo, rispondendo alle critiche, spesso ingiuste, che piovono sulla truppa rossoblu. “Ieri non abbiamo demeritato, anzi. Abbiamo risposto sul campo alle critiche che vogliono un Cosenza più frizzante giocando una buona gara, esprimendo un buon calcio e ottime trame di gioco. Purtroppo, però, la vittoria non è arrivata e avrei preferito portare a casa i tre punti pur non regalando spettacolo. Per ora mi godo la mia prestazione e voglio ancora dire grazie allo staff medico che ha ridotto i tempi del mio recupero da due mesi e mezzo ad uno solo”. L’esultanza del Monopoli al termine dei novanta minuti, dà lo spunto ad Occhiuzzi per analizzare il campionato del Cosenza e per tornare sulle critiche relative al gioco dei rossoblu che continuano a disturbare la squadra. “I pugliesi ieri hanno giustamente festeggiato per un punto conquistato contro di noi. Tutto ciò ci inorgoglisce ed è la risposta chiara a chi ci critica, perché tutte le squadre che sono riuscite a fare risultato contro di noi hanno compreso la nostra forza in campo”. E continua: “Cosenza ha trascorso diverse annate difficili e vanno bene le lamentele di alcuni addetti ai lavori ma ora che abbiamo una società seria, una rosa completa e una tifoseria eccezionale, dovremmo essere solo contenti e mostrare più entusiasmo nei confronti di una compagine che è la capolista di questo torneo”. Senza peli sulla lingua Roberto Occhiuzzi, che parla del campionato dei lupi e dei prossimi delicati incroci con Cassino e Catanzaro. “Abbiamo fatto bene finora, anzi siamo i più forti e non abbiamo paura di dirlo, ora bisogna trovare due risultati positivi a Cassino e nel derby. Il nostro obiettivo è vincere e andremo in Lazio per trovare i tre punti. Loro hanno una buona squadra e un tecnico preparato come Patania che conosciamo bene e stimiamo per la sua serietà e per la sua professionalità. Col Catanzaro sarà tutto diverso e affascinante. Arrivano notizie sui loro preparativi e sulle esultanze che prepareranno in caso di gol e di vittoria, noi invece pensiamo a prepararci bene e a rispondere sul campo”. Occhiuzzi ha vestito per qualche mese i colori giallorossi e ricorda qualche episodio di quella esperienza. “In due occasioni, durante la presentazione della squadra e dopo una vittoria, mi chiesero perché non saltavo con loro quando cantavano cori contro la squadra della mia città”. La risposta è più che scontata per un cosentino, giocatore e tifoso che ribadisce anche il piacere di poter vedere al San Vito la tifoseria ospite in occasione del derby. “E’ giusto che vengano, perché la Calabria ha l’occasione di dimostrare che nella nostra terra il calcio di vive all’insegna dei valori sani dello sport e della correttezza”. (Francesco Palermo)

Related posts